Campionato Provinciale dal 24 Gennaio

By  | Gennaio 2, 2022 | Filed under: Notiziario, Senza categoria

 

                                     
Torna un appuntamento fra i più attesi a livello  cittadino, il campionato provinciale che quest’anno, rispetto agli anni precedenti, presenta la novità dello svolgimento con due partite settimanali anziché una, aspetto che permetterà di terminare il torneo in tre settimane, senza comunque pregiudicare la possibilità di preparare la gara senza affanni, partita per partita. Si parte lunedi 24 gennaio per poi proseguire nelle successive serate di venerdi   e lunedi. Conclusione venerdi 11 febbraio. Si gioca nel salone del Cral AMT presso la sede del Circolo in via Ruspoli 5A
Cliccando su  questo LINK si può procedere alla preiscrizione. Tutti possono partecipare al torneo purché in possesso della tessera agonistica o Junior FSI (nati dopo il 31/12/ 2003. Di seguito il bando:

CAMPIONATO PROVINCIALE DI GENOVA

(dal 24 Gennaio due turni settimanali!)

Fsi-Coni-Crls: Ottavo di finale 81° Campionato Italiano
Organizzato dal Circolo Scacchistico Genovese “Luigi Centurini”

Sede di gioco: SALE DEL CRAL AMT via Ruspoli 5°, Genova

Torneo valido per le variazioni Elo FIDE secondo il vigente Regolamento Tecnico Federale. Sono ammessi giocatori italiani di qualsiasi categoria (anche esordienti) in possesso di tessera agonistica o junior FSI 2022 (nati dopo 31/12/2003), che potranno comunque sottoscrivere in sede di iscrizione al torneo. Il torneo è aperto a tutti, ma solo i tesserati per una società della provincia di Genova concorrono al titolo di campione provinciale e alle qualificazioni per il campionato italiano. Il torneo si svolge su 6 turni di gioco a sistema svizzero.

GENNAIO: LUNEDI 24 VENERDI 28 LUNEDI 31

FEBBRAIO: VENERDI 4, LUNEDI 7, VENERDI   11

TUTTE LE PARTITE ALLE ORE 19.30

Tempo di riflessione: 90 minuti + 30 secondi di incremento a mossa a partire dalla prima.

Preiscrizioni a info@centurini.it oppure al 333 6811067 (Faggiani) o 340 063 9249 (Nanni) oppure su VESUS. Le iscrizioni dovranno essere regolarizzate (pena nullità) entro le ore 19,00 del giorno 21/01/2022 presso la segreteria del Circolo  oppure con bonifico IBAN IT89N0103001400000003547036 intestato alla Società Dilettantistica Genovese L. Centurini.  Confermare presenza il giorno 24 entro le ore 19 a 333 6811067 (Faggiani) o 340 063 9249 (Nanni). Numero massimo giocatori: 40.

La quota di partecipazione è fissata in € 35, ridotta a € 20 per gli under 18.

Rimborsi spese: 1° classificato € 100; 2° classificato € 70; 3° classificato € 50;

1° classificato Elo ˂1900 € 40; 1° classificato Elo ˂ 1700 € 35; 1° classificato Elo ˂ 1500 € 30: 1° classificato Under 21 € 25

Saranno applicati i protocolli anti-COVID-19 per le manifestazioni scacchistiche, vigenti al momento dello svolgimento, secondo le indicazioni del Dipartimento dello Sport. Al momento è richiesto il green pass base, da esibirsi a ogni turno di gioco. Sono esenti dall’obbligo di green pass i ragazzi con meno di dodici anni

In classifica finale, il primo 30% dei giocatori (esclusa la cat CM  e superiori), iscritti a   una società della provincia di  Genova, otterrà l’ammissione alla fase regionale del campionato italiano 2022, quarti di finale.

Arbitro: Sergio Nanni

Norme varie: In sala torneo è vietato fumare.  La partecipazione alla manifestazione sottintende il consenso implicito a che l’organizzazione possa rendere pubblici i dati anagrafici, la categoria Elo, le immagini (video o foto) e i risultati conseguiti dai giocatori. È possibile portare nell’area del torneo dispositivi elettronici di comunicazione solo se spenti e fisicamente separati dal giocatore. Il giocatore che raggiungerà la scacchiera con oltre 45 minutidi ritardo sull’orario di inizio stabilito della sessione di gioco perderà la partita. L’organizzazione si riserva di apportare le modifiche che si rendessero necessarie per il buon esito della manifestazione. Le decisioni arbitrali sono inappellabili.

 

CENTURINI: PASSATO, PRESENTE, FUTURO

 Il nostro passato dice molto su chi siamo, sia nei lati positivi che negativi. Ad inizio d’anno, parlarne serve per migliorare, creare nuovi obiettivi e prospettive.  Ricordo che la prima volta che entrai nel famoso  e ricco di storia  Circolo Centurini per iscrivermi, stiamo parlando  degli anni 80, c’erano alcuni giocatori seduti ai tavoli  curvi sui pezzi. Qualcuno coccolava soddisfatto con le pupille la propria opera, altri avevano  gli angoli della bocca che già puntavano verso il basso…. Tutti indifferenti, quasi assenti agli stimoli esterni 

Io che venivo da altre esperienze, sempre nel campo associativo, mi resi subito conto   che, se  quell’atmosfera, ricca di talenti, era sicuramente coinvolgente ed intrigante,  non era certo   il modello di Circolo ideale, un po’ chiuso e tutto sommato respingente, cui ispirarsi. Quell’idea di Circolo, un po’ impermeabile,  forse ancora mitizzata da qualcuno, non poteva reggere a lungo, e così fu, di fronte ad un mondo che nel frattempo è cambiato e ha cambiato anche il mondo degli scacchi.

E così è stato, di fronte alla rivoluzione di internet, ai mutamenti, all’insorgere di problematiche economiche  cui non si poteva più sopperire con i tradizionali sostegni  pubblici.

Il tempo è trascorso.

Quest’anno è il cinquantesimo anniversario della sfida Spassky Fischer, passato alla storia come la sfida del secolo, che ebbe  vasta risonanza mediatica sia nella comunità scacchistica sia all’esterno, anche perché giocata in piena guerra fredda. Negli ultimi due anni, nel pieno di un’altra guerra ancora in corso e   tutto sommato molto più subdola, quella della pandemia, che ha già procurato grandi  sofferenze,  non  solo per le conseguenze sulla salute  ma anche per le ingiustizie e le disuguaglianze   che sono paurosamente  aumentate, un nuovo  interesse per gli scacchi si è diffuso  grazie anche alla diffusione delle piattaforme di gioco on line e di serie televisive che hanno avuto un successo planetario.

Il Circolo, che negli anni, grazie al suo stabile gruppo dirigente allargato, ha saputo resistere alle difficoltà, riorganizzarsi e continuare ad essere punto di riferimento per la comunità scacchistica, oggi cerca di cogliere le nuove sfide  in un quadro completamente mutato.  

Abbiamo già programmato  tornei importanti (il Provinciale, Novotel, partecipazione al campionato a squadre e altri) e siamo usciti dall’ultima assemblea con diverse idee da sviluppare, a cominciare dalla formazione scacchistica continua, per la quale dobbiamo attrezzarci meglio.

Ma soprattutto la crescita di un promettente settore giovanile ci fa ben sperare, nella convinzione che gli scacchi, nella loro bellezza e nei loro valori, possono davvero contribuire al ritorno alla socialità e alla crescita delle persone  per i valori che possono trasmettere. E devono sapere includere, non respingere.

Questo gruppo di giovani costituisce la speranza più bella per un futuro nel  quale saranno proprio loro a prendere le redini del club e a  indirizzarlo nella giusta direzione.

MF

 

GRAND PRIX DI CAPODANNO: VINCE CANTORO, CHI BEN COMINCIA…

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 5 persone, persone sedute, scacchi, attività all'aperto e spazio al chiuso

Il Circolo non si ferma neppure a Capodanno, il 1° gennaio ha ospitato l’ultima prova del grand prix 2021. Vittoria senza patemi di Daniele Cantoro che ha concluso a 6,5, concedendo una patta l’ultimo turno. Al secondo postoa 5 punti Massimo Menichini, che ha distanziato di mezza lunghezza il terzo classificato Davide Cusato.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 2 persone, scacchi e spazio al chiuso

Un brindisi finale ha suggellato la prima iniziativa del nuovo anno, mentre l’attenzione è già puntata al prossimo appuntamento del campionato provinciale genovese,  che prenderà il via il 24 gennaio nel salone del Cral di via Ruspoli.

  1. Daniele CANTORO p. 6,5
  2. Massimo MENICHINI p. 5
  3. Davide CUSATO p. 4.5
  4. Giuseppe CHIESA p. 4.0
  5. Ivano CALA’ p. 4.0
  6. Giorgio SABBA p. 4.0
  7. Giancarlo BADANO p.4.0
  8. Giuseppe SILVESTRI p.3.5
  9. Marco FAGGIANI p. 3.5
  10. Joy GUTIERREZ p. 2.0
  11. Giampaolo CAMERA p. 1.0
Potrebbe essere un'immagine raffigurante 2 persone, scacchi e spazio al chiuso

 

 

È ABDUSATTOROV IL CAMPIONE DEL MONDO RAPID DOPO AVER BATTUTO CARLSEN E NEPO. NEL FEMMINILE TRIONFA KOSTENIUK

È nata una stella al Mondiale Rapid di Varsavia. È quella del giovane uzbeko (17 anni appena) Nordibek Abdusattorov, che ha conquistato il titolo battendo nello spareggio Blitz Ian Nepomniachtchi, che non è riuscito quindi a rifarsi dal Mondiale malamente perduto.

La giornata trionfale di Abdusattorov era iniziata nel primo turno di oggi, con la vittoria sul capolista Magnus Carlsen. Poi tre patte che lo hanno portato a 9,5 punti su 13, insieme a Nepo, Carlsen e Caruana. Ma per spareggio tecnico sono stati i primi due a doversi giocare la vittoria, mentre Carlsen per una volta ha dovuto accontentarsi del bronzo.

Abdusattorov era venuto a Varsavia subito dopo la vittoria nel Sitges Sunway, ed è un giocatore in fortissima ascesa. Chi sa che Carlsen non debba presto fare i conti con lui anche a tempo lungo.

Nel Femminile tutto semplice per Alexandra Kosteniuk, che non ha fatto altro che gestire il vantaggio accumulato, chiudendo a 9 su 11. Seconda la kazaka Assaubayeva, terza un’altra russa, Valentina Gunina. Per la Kosteniuk è la prima vittoria dopo tre secondi posti.

E gli italiani? Bene Moroni, che ha concluso così al 91mo posto con 6,5 punti, decisamente sovraperformando. Così così invece Dvirnyy, che ha concluso  al 167mo posto con 4 punti.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 4 persone e persone in piedi
I quattro vincitori della “cinque giorni” dei Mondiali rapid e blitz: Nodirbek Abdusattorov (rapid open), Bibisara Assaubayeva (blitz donne), Maxime Vachier-Lagrave (blitz open), Alexandra Kosteniuk (rapid donne)

MAXIME VACHIER-LAGRAVE CAMPIONE DEL MONDO BLITZ TRA LE DONNE ASSAUBAYEVA SENZA RIVALI

Anche i due campionati del mondo blitz hanno emesso il loro verdetto.

Tra le donne, si è registrata una marcia trionfale della kazaka Bibisara Assaubayeva, che ha demolito le rivali con un eccellente 14 su 17. Seconda Alexandra Kosteniuk, che aveva vinto il torneo rapid in cui la Assaubayeva era arrivata seconda, e terza l’altra russa Valentina Gunina, proprio come nel rapid. Medesimo podio quindi per i due tornei femminili, con solo lo scambio tra il primo e il secondo posto. La kazaka ha appena 17 anni, e un futuro luminoso davanti a sé.

Bibisara Assaubayeva
Nell’Open invece gli ultimi nove turni sono stato davvero spettacolari, con continui ribaltamenti in classifica. Aronian  proprio nel finale è incappato in quattro sconfitte (tre di fila). Vachier-Lagrave, Duda e Firouzja, hanno concluso a 15 su 21. Ma solo i primi due hanno avuto accesso allo spareggio, che il francese ha fatto suo battendo il polacco alla terza partita. Vachier-Lagrave era già arrivato secondo nel 2015 dietro Grischuk, e anche Duda era arrivato secondo nel 2018 dietro Carlsen. A questa bagarre non ha potuto purtroppo partecipare Hikaru Nakamura, trovato positivo a un test anti Covid e costretto perciò al ritiro.
Scacchi, Torneo dei Candidati 2020: Maxime Vachier-Lagrave riapre tutto! Nepomniachtchi sconfitto e raggiunto in testa Vachier-Lagrave
Bilancio molto positivo per gli italiani, che hanno concluso al 100° (Moroni) e al 102° posto (Dvirnyy) con 10 punti.  Dopo essere stato 18mo, Moroni ha dovuto sfidare uno dopo un super GM come Firouzja, Howell (che ha battuto) Nihal Sarin, Karjakin e Abdusattorov. Inevitabile la perdita di posizioni in classifica, ma per lui resta un torneo memorabile. Bene  anche  Dvirnyy, che però è rimasto sempre a centroclassifica.

Scacchi e panettone

Il Circolo di Santa Sabina ha organizzato un torneo lampo e martedi 21 dicembre, alle 21.30,  prima della chiusura del circolo che riaprirà il 4 gennaio,  martedì 21 21dicembre alle 21,30 per un torneo lampo. Il torneo si è svolto su sette turni con tempo di riflessione di cinque minuti. Ha vinto  Fabrizio Milieni con sei punti,  seguito da Gianfranco Pino e Giorgio Costi a 5, poi  Lorenzo Danesi, Ftanco Pugliese e Marco Gerbi a 4. Hanno partecipato 12 giocatori

ITALIA ADESSO E’ AL VENTICINQUESIMO POSTO NEL RANKING MONDIALE

L’Italia continua a fare progressi nel ranking elo internazionale, calcolato a livello di nazioni. La classifica, lo ricordiamo, viene stilata sulla base dei primi dieci giocatori per Elo di ogni singolo stato.

Ebbene con l’aggiornamento di dicembre, riferito ai dati di novembre, l’Italia balza al 25° posto, con una media di 2.555 punti. Due mesi fa eravamo al 27° posto, con una media di 2.547. Ma la crescita è ancora più impressionante se vista nella prospettiva degli ultimi mesi: il 1° gennaio 2020 eravamo 37°, il 1° gennaio 2021 ancora 36°, quindi il balzo in avanti è avvenuto proprio quest’anno, grazie anche alle performance di Francesco Sonis e Lorenzo Lodici, che in estate hanno conquistato il titolo di Grande Maestro.

Ed è sperabile che i dati di dicembre possano registrare un ulteriore miglioramento, visto che Pier Luigi Basso e Luca Moroni, con il loro straordinario Campionato italiano, ora si sono portati a un passo dai 2.600 punti.

 

INTERVISTA A BASSO SULLA WEB TV “SPORT 2U”

Chi volesse rivedere l’intervista al nuovo campione italiano Pier Luigi Basso andata in onda ieri sera sulla Tv via web Sport2U può cliccare qui:

https://www.sport2u.tv/chess2u-con-pier-luigi-basso-neo…/

BAKU (AZERBAIGIAN): MEMORIAL GASHIMOV, CARUANA LA SPUNTA SU RAPPORT

Fabiano Caruana ha vinto la settima edizione del Memorial Vugar Gashimov, ospitata a Baku (Azerbaigian) dal 18 al 23 dicembre e disputata con una nuova formula rispetto al solito, ovvero una combinata rapid e blitz anziché un torneo a cadenza classica. A decidere il vincitore è stata una partita di spareggio Armageddon, in cui l’italo-americano ha sconfitto l’ungherese Richard Rapport dopo che entrambi avevano totalizzato 24 punti su un massimo di 35.

Con questo risultato Fabiano è salito al n. 4 nella graduatoria blitz live con un rating di 2825, alla vigilia del Mondiale blitz che inizierà a Varsavia il 26 dicembre.

Scacchi: Torneo dei Candidati 2022 a Madrid tra giugno e luglio

È stata annunciata la sede del Torneo dei Candidati 2022 Sarà  Madrid  ad ospitare l’evento che darà a Magnus Carlsen un avversario che si interponga tra lui e la sesta conquista della corona di Campione del Mondo.

Si giocherà dal 16 giugno al 7 luglio. La Fide ha annunciato anche un’importante novità: in caso di parità, il primo posto verrà deciso da un “tie break” a cadenza rapid, e non più dallo spareggio tecnico. Le modalità di questo “tie break” verranno discusse con tutti e otto i concorrenti. Una decisione che arriva dopo le polemiche sugli spareggi nei Mondiali rapid e blitz, una modalità fortemente criticata da Carlsen, secondo cui tutti coloro che si sono classificati primi a pari punti dovrebbero avere il diritto di giocare i tie break.

Sono già 6 i nomi noti tra gli 8 che prenderanno parte al torneo.

Ian Nepomniachtchi, uscito sconfitto dal match mondiale, Jan-Krzysztof Duda e Sergej Karjakin, vincitore e finalista della Coppa del Mondo, Alireza Firouzja e Fabiano Caruana, vincitore e secondo arrivato del Grand Swiss di un paio di mesi fa; infine Teymur Radjabov, wild card della Fide a “risarcimento” del precedente torneo dei Candidati che non giocò causa pandemia. Gli ultimi due emergeranno dai tre tornei del Gran Prix in programma da febbraio ad aprile 2022

 

2700chess.com per tutti i dettagli e la lista completa