Crea sito

Giocare come Beth Harmon

By  | Novembre 6, 2020 | 0 Comments | Filed under: Notiziario

Il circolo nella nuova fase. Per ripartire più forti di prima

In preparazione il torneo al NOVOTEL

Prima la chiusura da marzo a settembre, poi la riapertura con doverose  e rigide regole di sicurezza, ora il nuovo stop all’attività. Un anno difficile va a concludersi anche per la vita del nostro  Circolo. Un periodo difficile in cui tutti stiamo facendo sacrifici, nella consapevolezza che la  salute non è un bene negoziabile. L’emergenza sanitaria  ha provocato  fra noi, come era naturale, un primo momento di smarrimento,  ma il Centurini, nonostante tutto, anche nei momenti più difficili, ha sempre saputo reagire e contrattaccare.  E così è stato anche questa volta. Appena è stato possibile abbiamo riaperto la sede al gioco libero quotidiano e  allestito postazioni in tutta sicurezza. E siamo già partiti per l’organizzazione del prossimo festival internazionale al Novotel per la prossima primavera. Ricominciata l’attività agonistica, con  la ripresa e la conclusione  del campionato provinciale e l’atteso ritorno del grand prix semilampo dell’ultimo sabato del mese, appuntamento che ha scandito gli ultimi 24 anni della nostra storia.   Poi è arrivato  il nuovo stop, proprio quando   stavamo programmando, per la fine dell’anno, tornei omologati all’interno dell’accogliente  salone del Cral. Di una cosa siamo certi: anche questa fase terminerà e ne usciremo, non solo con tanta voglia e determinazione, ma addirittura anche con qualche strumento e opportunità in più.  Infatti proprio in questi mesi,  in cui ci siamo impegnati nell’organizzazione di tornei on line, si è  formato al Circolo un affiatato e forte gruppo giovanile che alla riapertura ha potuto incontrarsi ogni sabato mattina nei locali di via Ruspoli, proseguendo fruttuosamente  la  preparazione, coordinato  da Nicolò Tripi. Lezioni che ora continueranno  anche a distanza utilizzando  gli strumenti del web con la piattaforma meet google. Si tratta di nuove opportunità che bisogna sapere cogliere:   anche se siamo  sempre  pronti a ripartire davanti a una scacchiera a tavolino, abbiamo scoperto che tra gli scacchi  e internet ci può essere un bel  rapporto.

È uno  degli anni più difficili della nostra storia e di  tutto l’associazionismo scacchistico (ma è così in tutti i campi), ma sappiamo che ripartiremo più forti di prima, forse proprio perché  la mancanza degli scacchi ci ha fatto comprendere ancora di più il loro valore e la loro  essenza.

Grand prix semilampo del 31 ottobre.

Ventiquattro giocatori hanno partecipato al Grand Prix on line di sabato 31 ottobre, gara che avremmo voluto disputare al pomeriggio a tavolino, ma che le nuove disposizioni anticovid ci hanno impedito, a malincuore, di fare. Punteggio pieno  per Mauro “Limassun” Sanguineti al termine dei sette turni di gioco.

Il prossimo appuntamento  5+3 è fissato per Sabato 28 novembre, sempre alle 21.

Classifica del grand prix di sabato 31 ottobre

Mauro Sanguineti p. 7

Cusato Davide p. 5

Fabrizio Milieni p. 5

Martha Fierro p. 4,5

Andrea Cogorno p. 4,5

Massimo Menichini  p. 4

Lorenzo Benedetti p. 4

Massimo Rivara p.4

Marco Faggiani p. 4

Andrea Davini p. 3,5

Mario Costa p.3,5

seguono altri 13 giocatori

Torneo giovanile  under 18: valanga Centurini 

Un  torneo giovanile under 18 si è giocato sabato 31 Ottobre con inizio alle ore 15, 6 turni sistema svizzero, alla cadenza di 15 minuti più 5 secondi per mossa.

La gara era considerata di allenamento in preparazione della finale del campionato italiano under 18 online 2020.

Da rimarcare l’ottimo risultato di squadra dei giocatori del Centurini, che era il gruppo più numeroso con cinque partecipanti, quattro dei quali si sono classificati nelle prime nove posizioni

Classifica finale

1 Andrea Piccardo p 5

2 Lorenzo Benedetti 4,5

3 Tommaso Bricola 4,5

4 Rocco Vairo 4

5 Federico Massazza 4

6 Edoardo Sanguineti 4

7 Quinggang Pietro Angelini 3,5

8 Lorenzo Danesi 3,5

9 Giovanni Bricola 3

10Davide Bruno 3

seguono altri 9 giocatori

“La regina degli scacchi” è la serie tv del  momento

“La regina degli scacchi” (Queen’s Gambit) ha messo d’accordo critica e pubblico.

Sono diversi gli elementi che compongono la serie di Netflix: il genio, la solitudine, la voglia di riscatto, la dipendenza da alcol e  psicofarmaci. È una serie da vedere e di cui parlare per i temi che  tratta. Ed è la storia di una donna che conta solo su se stessa e sulla sua  passione salvifica.

L’attrice protagonista è  una bravissima e magnetica Anya Taylor-Joy.  Impara gli scacchi nell’orfanatrofio da  un custode in uno scantinato. Gioca  in fondo per scappare  e poi per vivere. È la metafora di una crescita faticosa, difficile. E in fondo racconta di tutti noi, di come le passioni possano alleviare il peso e la sofferenza della vita.

Certo si parla di scacchi, tema dominante (c’è pure la consulenza di Kasparov e Pandolfini), ma la serie è rivolta proprio a tutti, scacchisti e non. Non c’è  bisogno di comprendere, ma di sentire.

Il successo della serie potrebbe convincere Netflix a programmare  una seconda stagione?

Il cast si è detto  disposto a tornare, ma dobbiamo tenere conto dell’emergenza pandemia che, a seguito dei costi per la messa in sicurezza dei set, ha già spinto Netflix a cancellare diverse serie. Vedremo nei prossimi mesi come la compagnia intenderà procedere.

Intanto godiamoci la storia di Elizabeth Harmon, “Beth” per chi le voglia bene, nell’adattamento  del romanzo che scrisse Walter Tevis nel 1983.

Notizie  da Santiago

Come sapete il Circolo ha un rapporto di amicizia con il Circolo Accademia de Ajedrez de Santiago de Cuba, dove si trova in questi mesi il nostro socio Massimo Nicora, con cui siamo ciclicamente in contatto. Massimo rientrerà nei prossimi mesi in Italia ma ci ha già potuto raccontare  alcuni aspetti qualificanti della sua esperienza, fatta non solo di scacchi, ma anche di insegnamento della lingua italiano a giovanissimi studenti. Quando tornerà torneremo a parlarne.

Naturalmente, però,  una delle prime cose che gli abbiamo chiesto è la situazione sanitaria. Ebbene, forse non ce ne siamo accorti, e forse ci infastidisce ammetterlo, ma Cuba ha praticamente sconfitto la pandemia. A Santiago non ci sono positivi da più di tre mesi, i casi sono ora pochi e concentrati a l’Havana e in poche altre province. La mascherina si indossa solo in caso  di assembramenti. In realtà sono stati mesi molto duri,  sotto la stretta dell’embargo e del Covid 19.  Con coraggio hanno potenziato in tutti i modi  l’intervento territoriale, ci dice Massimo,  anche i giovani laureati di  medicina sono andati a brigate nelle case a curare i malati  (quello che dovrebbero fare le nostre regioni anziché  smantellare la medicina di base e i servizi domiciliari, come hanno fatto in questi anni), tracciando e isolando ogni singolo caso. Non hanno esitato un momento anche a  chiudere dove si doveva chiudere, anche  piccoli focolai. Certo è stata dura, a prezzo di enormi  sacrifici, ma  ce l’hanno fatta. Ricordate le squadre di medici cubani inviati a Torino e Crema, nel pieno della prima ondata  mentre a casa loro si stava combattendo contro lo stesso male? Quel tipo di  solidarietà   in quel momento ci ha commosso, ma in fretta spesso  dimentichiamo. Cuba è povera per tante ragioni, ma  i suoi punti di forza, rispetto a paesi equivalenti, sono la dignità, l’istruzione e la sanita. Con i quali si vincono le battaglie.

Gli scacchi ci dicono quando il cervello perde colpi?

Partendo dall’idea che gli scacchi consentono di mettere a confronto le capacità mentali, un gruppo di studiosi ha analizzato 24 mila partite disputate in 125 anni di tornei a livello professionistico, mettendo sotto osservazione le performance di 2900 giocatori, ed è giunto a questa conclusione: il cervello raggiunge il proprio apice fra i 35 e 40 anni, poi inizia un declino, dai 45 in poi.

Lo studio è stato fatto prendendo come pietra di paragone le mosse ottimali per ogni posizione, elaborate da un computer. Tanto più sono le mosse ottimali fatte da un giocatore durante una partita tanto più efficiente sarà la sua prestazione cognitiva. La ricerca  è stata poi pubblicata sulla prestigiosa rivista Pnas (Proceedings of the National Academy of Sciences)

Un  altro dato emerge dallo studio: le performance non sono omogenee fra le varie generazioni osservate, ad esempio i nati negli anni Settanta dimostrerebbero capacità cognitive superiori dell’8% rispetto ai nati di cento anni prima.

Concordate  con queste conclusioni?

ARCO DI TRENTO: IL TEDESCO SIEBRECHT LA SPUNTA SU MORONI, TERZO ROMANISHIN

Dal 11 al 18 ottobre si è svolta la 42ma edizione del Festival di Arco di Trento, con la vittoria del GM tedesco Sebastian Siebrecht, con 8 punti su 9. Era il numero due del tabellone, all’ultimo turno ha raggiunto e superato allo spareggio tecnico il favorito della vigilia, il ventenne GM Luca Moroni, che all’ultimo turno si è accontentato di una patta dopo venti mosse con il CM milanese Podetti.

Al terzo posto una vecchia gloria dello scacchismo come il GM ucraino Oleg Romanishin., che ha perso solo una partita.

In tutto alla manifestazione hanno partecipato 128 giocatori,, e fra questi segnaliamo i nostri Molina, Rivara, Nanni, Pistone, Roversi. Nota di merito particolare per MF Fabrizio Molina che nell’open A, che ha concluso diciottesimo a  5 punti, dopo avere giocato in prima scacchiera all’ottavo punto proprio con Moroni.

Sito ufficiale: http://chess-results.com/tnr536924.aspx

TORNEI ON LINE DA  SEGUIRE SUL WEB

In mancanza e in attesa del torneo dei candidati, vediamo le alternative on line più  interessanti da seguire.

Previsto ad ottobre, dovrebbe essere imminente il secondo “Magnus Carlsen Chess Tour”. Fra i partecipanti ci sarà anche  il campione russo Peter Svidler, che ha vinto la finale della fase di qualificazione al circuito il 17 e 18 ottobre sulla piattaforma Chess24, alla cadenza di 15’ +10”.

Gli altri partecipanti al tour saranno, oltre a Carlsen, vincitore della prima edizione, Hikaru Nakamura,  Ding Liren e Danil Dubov.

Invece sulla piattaforma chess.com, dal ’1 novembre, fino al 13 dicembre,  fase finale dello Speed Chess Championship, che vede impegnati il campione del mondo, Fabiano Caruana,  Nakamura, Ian Nepomniachtchi, Wesley So, Maxime Vachier-Lagrave, Levon Aronian, Anish Giri, Jan-Krzysztof Duda e Alireza Firouzja. Ogni match prevede 90 minutes di blitz 5’+1”, 60 minuti di blitz 3’+1” e 30 minuti di bullet 1’+1”; in caso di parità dopo l’ultima bullet verrà giocata una ulteriore partita 1’+1” ed eventualmente una Armageddon con 5′ al Bianco contro 3′ del Nero.
Pagina ufficiale: https://chess24.com/

[16-10-2020]   CAMPIONATO ITALIANO U18 ONLINE 2020
La FSI, in considerazione del mancato svolgimento del Campionato italiano giovanile U18 2020, e del contestuale sensibile incremento dell’attività di gioco online sulla piattaforma Junior Arena, indice e organizza il Campionato Italiano U18 online 2020, secondo le modalità riportate nel regolamento di seguito allegato.
IMPORTANTE: entro il termine del 31 ottobre 2020 i Comitati Regionali dovranno comunicare alla FSI i nominativi dei finalisti per ogni categoria (U8, U10, U12, U14, U16 e U18 assoluto e femminile). Tali nominativi potranno essere individuati tramite tornei di selezione regionali o WC assegnate direttamente dai Comitati. In assenza di tale comunicazione la FSI provvederà a convocare d’ufficio il primo in lista Elo standard al 1° novembre 2020 per ogni torneo. La Finale Nazionale On Line si svolgerà nelle giornate di sabato 28 e domenica 29 novembre 2020.
 Annullamento Campionati Italiani 2020 – istituzione dei Campionati Online 2020
In considerazione dell’aggravarsi della situazione epidemiologica COVID-19, considerato il nuovo protocollo FSI e considerati i probabili lockdown che seguiranno nei prossimi giorni, il Presidente, sentito il Consiglio Federale, in base all’alt. 1 del regolamento della Finale dei Campionati Italiani – edizione 2020, ha deliberato l’annullamento del Campionato Italiano 2020, del Campionato Italiano Femminile 2020 e del Campionato Italiano Under 20 2020.
Contestualmente, il Presidente, sentito il Consiglio Federale, ha deliberato l’istituzione dei Campionati Online 2020 di cui alleghiamo il regolamento completo di calendario. Seguiranno notizie sui partecipanti e sullo svolgimento.
Nomina del nuovo Giudice Sportivo Nazionale
Si comunica che il Presidente Pagnoncelli, preso atto delle dimissioni del GSN Mariano Elia, sentito il Consiglio federale, ha nominato con decisione d’urgenza il dott. Vinciguerra Gabriele Giudice Sportivo Nazionale. Il Presidente e il CF ringraziano Mariano Elia per il lavoro svolto in questi anni.
SCACCHI ITALIANI SU TWITCH
Sono ormai mesi che sulla piattaforma online TWITCH gli Scacchi stanno avendo un ruolo importante, in gran parte grazie alle iniziative internazionali, ma anche grazie alle tante dirette organizzate da italiani. Anche così crescono gli appassionati e l’interesse per gli scacchi. Di rilievo sono certamente le iniziative, tutte gratuite, nate per passione, organizzate da alcuni noti del mondo scacchistico italiano sui loro canali Twitch denominati: “Chess24Italian”, “PartenopeChess”, “AlessiaSanteramo”, “FollementeScacchisti”, “ChessSociety”. Questi sono solo alcuni dei tanti altri canali gestiti da tesserati della FSI che, sia sotto l’aspetto tecnico che non, diffondono la cultura del nobil giuoco. La stessa Federazione ha attivato una serie di lezioni di ALFABETIZZAZIONE del tutto gratuite e aperte a tutti effettuate in diretta sul Canale TWITCH della FSI ” FEDERSCACCHI” a partire dal 18 ottobre. Ecco il link per iscriversi al corso: https://www.federscacchiascuola.it/Corsi/corso.asp?id=5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Genova, Campionato Provinciale 2018