Crea sito

il Muretto

By  | 12 Gennaio, 2020 | 0 Comments | Filed under: Notiziario

FLAVIO GUIDO TORNA RE E VINCE L’OPEN DI VERONA

Il nostro MI genovese Flavio Guido ha vinto in solitaria con 5,5 su 7 (cinque vittorie, una sconfitta e una patta all’ultimo turno) la quarta edizione dell’open internazionale di Verona, disputata dal 2 al 6 gennaio. Era sì il numero uno del tabellone, ma l’impresa assume un valore maggiore se consideriamo che Flavio ha limitato molto negli ultimi anni la partecipazione ai tornei. Ciononostante ha confermato ancora una volta il suo talento e la sua longevità agonistica, che lo consacrano una volta di più come il più forte giocatore ligure.

Dietro di lui, il CM veronese Adrian Paler, che supera allo spareggio tecnico il vicentino Marco Luigi Ghiotto (classe 2003), entrambi a 5 punti.
Un altro vicentino, Marco Vitaliani, si è aggiudicato l’open B, dove ha bruciato allo spareggio tecnico il bresciano Francesco Bortolotti (classe 2005). Al terzo posto il CM veronese Guido Martinez.

Nell’open C successo del bresciano Francesco Mattia Liloni (classe 2007).

Buona la partecipazione alla manifestazione, che si è svolta all’hotel Leopardi, con 108 giocatori.

Nel principale ha giocato un altro esponente di punta del Circolo, il MF Fabrizio Molina. Sergio Nanni e Stefano Roversi nell’open B.

Risultati: http://vesus.org/festivals/iv-open-internazionale-di-verona/

BRICOLA BRILLA AL TORNEO UNDER 1600

Buona la prima: sabato 28 dicembre il nuovo torneo, Fide standard, interamente dedicato ai giocatori con elo sotto i 1600 ha avuto un esito positivo, con la partecipazione di 27 giocatori. Una formula che ha avuto una preziosa particolarità: ha messo assieme giocatori di provata esperienza   e giovani talenti di cui sentiremo parlare nei prossimi anni. Un’immagine questa sintetizzata idealmente dai due giocatori che hanno terminato al comando con 4,5 punti su 5: l‘under 16 del nostro circolo Tommaso Bricola, che ha prevalso allo spareggio tecnico ed è uno dei talenti emergenti più interessanti nel panorama scacchistico genovese, e Bruno Vello, presidente del gruppo scacchi ponente, che fino all’ultimo ha giocato con grinta per la conquista del vertice. Alle spalle dei primi, Carlo Alberto Ziliani e Ivano Calà, entrambi a 4.

Interessante notare che nei primi undici in classifica si sono piazzati ben sei giovani under 16. Fra questi si è ben distinta Eleonora Bruno, del Circolo di Torino Pinerolo, quinta a 3,5 con Lorenzo Satta.

Si è giocato nel salone del Cral AMT in via Ruspoli, con inizio alle ore 9 e conclusione verso le 19,30.

Una manifestazione che ha destato interesse e che sarà destinata a riprodursi in futuro.

Classifica finale torneo

Pos Pts Titolo Nome ELO Perf.   BucT ARO.
1 4.5 3N BRICOLA TOMMASO 1508 1846 15.00 1479.60
2 4.5 2N VELLO Bruno 1581 1863 13.00 1497.00
3 4 NC ZILIANI Carlo Alberto 1286 1765 12.50 1524.80
4 4 3N CALA’ Ivano 1430 1641 12.00 1400.60
5 3.5 3N BRUNO ELEONORA 1560 1587 19.00 1437.60
6 3.5 Satta Lorenzo 1524 1583 16.00 1434.00
7 3 NC TIBY GIOVANNI MARIA 1436 1478 15.50 1406.40
8 3 NC PINI DAVIDE 1333 1576 13.50 1504.40
9 3 3N BENEDETTI LORENZO 1567 1494 12.50 1422.20
10 3 2N DORDONI Riccardo 1510 1378 12.00 1305.60
11 3 NC DANESI LORENZO 1195 1467 11.00 1394.80
12 3 Tusha Ruzhdi 1576 1412 10.00 1340.40
13 2.5 NC CAROZZO MARCELLO 1340 1483 14.50 1482.80
14 2 3N VACCARO FRANCO 1531 1312 15.50 1311.50
15 2 1N GUIDO PIERPAOLO 1575 1413 15.00 1412.75
16 2 NC SCARRONE EUGENIO 1451 1257 13.00 1329.40
17 2 NC LOI ALESSIO 1305 1190 11.50 1383.25
18 2 NC SANGUINETTI EDOARDO 1197 1282 10.50 1475.00
19 2 NC BRUNO DAVIDE 1383 1375 10.50 1447.40
20 2 3N ROVETA ANDREA 1442 1251 10.50 1322.60
21 2 NC VALLE EDOARDO 1237 1392 10.00 1464.00
22 2 2N CAMERA GIAMPAOLO 1552 1260 10.00 1332.00
23 1.5 2N CROCI Luigi 1522 1046 11.50 1368.25
24 1.5 3N PICASSO Marco Francesco 1408 1250 10.50 1399.00
25 1.5 NC GRONDONA MATTEO 1440 1053 10.00 1374.50
26 1 NC SASSI ETTORE 1004 669 13.00 1468.75
27 1 Piccardo Andrea 1238 1216 10.50 1456.40

  

BERNI FULMINA TUTTI NEL PRIMO LAMPO DELL’ANNO

L’offerta del Circolo Centurini si arricchisce quest’anno con i tornei blitz, che, canonicamente, si svolgeranno il primo sabato di ogni mese: 9 turni di gioco con un tempo i riflessione di 5’ + 5” di incremento.

Naturalmente è confermato il grand prix semilampo che, come tradizione, si gioca l’ultimo sabato del mese.

Sabato 4 gennaio si è svolta dunque la prima gara lampo, che ha visto il successo del CM Mauro Berni, che ha terminato felicemente in solitaria a sette punti. Sul podio con lui il MF Federico Cirabisi e il CM torinese Paolo Ragni.

Oltre ai primi tre classificati, sono stati premiati Maiori, Bottaro, Lanzavecchia e Calà, primi nelle rispettive fasce.

Classifica finale

  1. BERNI Mauro p. 7
  2. CIRABISI Federico p. 6,5
  3. RAGNI Paolo p. 6
  4. BOTTARO Mario p. 5,5
  5. LANZAVECCHIA Pierdante p. 5,5
  6. CUSATO Davide p. 5,5
  7. DORDONI Riccaro p. 5,5
  8. FAZZUOLI Moreno p. 5,0
  9. MAIORI Nicola p. 5,0
  10. SILVESTRI Giuseppe p. 5,0
  11. 11.CHIESA Giuseppe p. 4,5
  12. FAGGIANI Marco p. 4,0
  13. CALA’ IVANO p. 3,5
  14. ODICINO Marco p. 2,5
  15. 15.PECA Leonardo p. 1,0

QUESITI TECNICI SUL NUOVO LAMPO

Le nostre gare lampo non saranno omologate, e questo ci darà una certa libertà, come avviene con il grand prix semilampo (flessibilità sulla scelta  del tempo di riflessione preferito, non c’è obbligo di tessera fsi, ecc). In più, per comodità, faremo valere la vecchia regola rimasta in vigore fino al 31 dicembre 2017, che prevedeva che la mossa illegale equivale a partita persa immediatamente, sempre che l’avversario lo faccia notare. Oggi invece, come noto, il nuovo regolamento prevede che nei tornei omologati viga un’altra regola: la prima mossa illegale non porta alla perdita della partita ma ad una penalizzazione sull’orologio, che è di 1 minuto per il lampo e 2 minuti per il rapid. L’eventuale seconda mossa illegale conduce alla sconfitta. Certo, sembrerebbe una regola chiara ma, come è stato rilevato da qualcuno, nel gioco vivo si possono presentare situazioni imprevedibili che si prestano alle più diverse interpretazioni.

Per esempio, il GM danese Peter Heine Nielsen ha segnalato questa posizione:

Dopo 1.e4 d6 2. Ab5+ h5, il Bianco, se richiama l’arbitro, potrebbe ottenere un minuto in più sull’orologio. Ma se invece non fa nulla e gioca 3. Dxh5 continuando a giocare? In effetti, le nuove regole sembrerebbero permetterlo, con conseguenze persino paradossali. Il B insomma potrebbe valutare quello che più gli conviene, visto che non rischia nulla: chiedere all’arbitro il bonus sull’orologio oppure continuare a giocare la posizione.

Il portale Chess.com riporta anche questo diagramma:

Dopo 1. e4 d6 2. Ab5+ , il Nero non accorge dello scacco e gioca 2. … f6. Il B potrebbe chiedere la penalizzazione di 1 o 2 minuti. Ma se invece non lo fa, può giocare 3. Dh5+ e dichiarare lo scacco matto, visto che il Nero non può parare entrambi gli scacchi?

SANTA MARGHERITA: SCIVOLONE DI LETTIERI, VITTORIA DEL CM RAINERI

Terminato il 6 gennaio il 24° Torneo Week End città di Santa Margherita Ligure, con la vittoria a sorpresa del CM lombardo Valerio Raineri
Ventisei i partecipanti, arbitrati da Lorenzo de Angelis. Non sono mancate sicuramente le sorprese. Il FM campano Giuseppe Lettieri incappa in una sconfitta, al terzo turno con il CM torinese Maurizio D’Agostino, che finisce secondo,  e deve accontentarsi del 3° posto. Quarto Diego Baldi, del circolo sammargheritese, quinto il genovese Claudio Pedemonte.

Vanno bene i nostri, con variazioni positive nel rating, Rocco Vario, secondo nella propria fascia elo. Tommaso Bricola, l’NC Andrii Korzun, al suo primo torneo.

Questi i premi di fascia:

Prima nella fascia inferiore a 1600: Rosa Antonyuk Mykyta. Secondo: Zhidkov Alexei

Primo nella fascia 1600-1799: Fabio Denili. Secondo: Rocco Vairo

Primo nella fascia 1800-1999: Giulian Caputi. Secondo Alberto Mortola

Ha arbitrato Lorenzo De Angelis.

La Società Scacchistica Savonese organizza il

1° WEEKEND “IL MURETTO DI ALASSIO”

17-19 gennaio 2020

Sede di gioco: Hotel West End – Via Roma 42, Alassio

5 turni di gioco; tempo di riflessione: 90 minuti + 30” a mossa

Quota di iscrizione: € 40,00 (€ 25,00 per under 18, MF e over 2200, gratuita GM e IM).

Gradita la preiscrizione su Vesus: http://vesus.org/tournaments/1deg-weekend-il-muretto-di-alassio/

I giocatori che non si preiscriveranno saranno ammessi al torneo fino ad esaurimento dei posti disponibili e con un aggravio di € 5,00 sul costo dell’iscrizione.

Per informazioni: Fabrizio Ivaldo (tel. 347.5152489 – fabrizio.ivaldo@gmail.com) al 2° D’Agostino e primo Assoluto il CM Raineri.Valerio

CARLSEN DOMINA I MONDIALI RAPID E BLITZ

Carlsen ha chiuso alla grande il 2019 dominando i campionati del mondo rapid e blitz che si sono svolti a Mosca dal 26 al 30 dicembre con la partecipazione più di 200 giocatori nei due open. Nel rapid ha totalizzato 11,5 su 15, precedendo in classifica Firouzja (sedicenne iraniano), Nakamura, Artemiev, con 10,5. Firouzja, che ha giocato con la bandiera della Fide, ha sfidato le autorità del suo paese andando a giocare a Mosca, a fronte del divieto che gli era stato imposto per evitare che potesse incontrare atleti israeliani. Ora il ragazzo vive in Francia ed è improbabile che torni nel suo paese.

Nel lampo, Carlsen ha vinto il suo quinto titolo, anche se lo statunitense Hikaru Nakamura lo ha impegnato non poco. Ha avuto la meglio il norvegese allo spareggio tecnico, mentre al terzo posto è arrivato Kramnik, il quale ha sorpreso un po’ tutti perché dallo scorso gennaio si è ritirato dalla carriera agonistica a cadenza classica, ma tant’è sul podio   c’è arrivato…

Nel rapid femminile successo dell’indiana Koneru che ha superato la cinese Tingjie Lei al termine di un vibrante Armageddon. In questo torneo l’unica italiana in gara era la MI Olga Zimina, che ha concluso al 49° posto (39° ex aequo), con all’attivo l’ottima patta con la GM bulgara Stefanova.

Il blitz femminile invece è andato ad appannaggio della russa Kateryna Lagno, già prima nel 2018, precedendo l’ucraina Anna Muzychuk

Ricordiamo che sempre in campo femminile dal 5 al 24 gennaio, tra Shanghai e Vladivostok, si svolge il match per il titolo mondiale tra la cinese Wenjun Ju e la russa Aleksandra Goryachkina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Genova, Campionato Provinciale 2018