Crea sito

il settimo sigillo

By  | Febbraio 17, 2019 | Filed under: Notiziario

SABATO 23 FEBBRAIO GRAND PRIX SEMILAMPO AL CIRCOLO – ORE 14,45 – 7 TURNI

PROVINCIALE: BRUN ALLUNGA IL PASSO

La classifica inizia a sgranarsi dopo il quarto turno del campionato provinciale genovese in corso in via Ruspoli, disputato la sera di
venerdi 15 febbraio presso la sede del Centurini.
Il MF Dario Brun è ora l’unico giocatore a punteggio pieno, mentre a mezza lnghezza di distanza si è portato Luca Dormio, che ha pattato con Pierdante Lanzavecchia. In terza posizione Marco Faggiani, che ha perso in prima scacchiera con Brun. Insegue un folto gruppo di sette giocatori a 2,5.
Nel turno bel risultato anche di Calà che si impone su Baggiani, mentre Serapiglia spreca la partita.
I giovani stanno andando bene, con note di merito per Filippo Barbero (patta con Caridi) e per Loris Cutaia (vince su Deri). Nel derby under 16 dei promettenti Lorenzo Benedettie Rocco Vairo ha la meglio il primo.
I giocatori che stanno ottenendo i migliori risultati in termini di variazioni sono Dormio, Faggiani, Cutaia e Barbero.
Il prossimo turno del campionato di svolgerà venerdi 1 marzo, con inizio sempre alle ore 20.

Risultati quarto turno
1 FAGGIANI Marco BRUN Dario 0 – 1
2 LANZAVECCHIA Pierdante DORMIO Luca 1/2 – 1/2
3 BALDI Alberto CAPUTI Giuliano 1/2 – 1/2
4 CARIDI Nicolo’ BARBERO Filippo 1/2 – 1/2
5 CUTAIA Loris DERI Francesco 1 – 0
6 VACCARO Franco GARDINI Enrico 0 – 1
7 RIVARA Massimo CAMERA Giampaolo 1 – 0
8 PUMILIA Antonello COCINA Giovanni 1 – 0
9 CALA’ Ivano BAGGIANI Fabio 1 – 0
10 BENEDETTI Lorenzo VAIRO Rocco Enrico 1 – 0
11 VALLE Edoardo SERAPIGLIA Roberto 1/2 – 1/2
12 SPANU Lorenzo _BYE_ 1F-0F

Classifica dopo il quarto turno

1 4 FM BRUN Dario 2248 (rating) 2570(performance)
2 3.5 1N DORMIO Luca 1873 2122
3 3 1N FAGGIANI Marco 1761 2039
4 2.5 CM CAPUTI Giuliano 1851 1911
5 2.5 1N CARIDI Nicolo’ 1781 1811
6 2.5 2N CUTAIA LORIS 1575 1799
7 2.5 NC BARBERO FILIPPO 1474 1841
8 2.5 CN LANZAVECCHIA Pierdante 2118 1828
9 2.5 2N BALDI ALBERTO 1713 1777
10 2.5 1N GARDINI Enrico 1749 1698
11 2 CM RIVARA Massimo 1739 1584
13 2 3N CALA’ Ivano 1432 1542
14 1.5 3N VACCARO FRANCO 1545 1606
15 1.5 1N DERI Francesco 1760 1410
16 1.5 NC BENEDETTI LORENZO 1455 1525
17 1.5 2N CAMERA GIAMPAOLO 1555 1562
18 1 1N BAGGIANI Fabio 1688 1133
19 1 2N COCINA Giovanni 1702 1357
20 1 2N VAIRO ROCCO ENRICO 1608 1506
21 1 NC VALLE EDOARDO 1200 1515
22 1 1N SERAPIGLIA ROBERTO 1805 1310
23 1 NC SPANU Lorenzo 1440 886
24 0 2N CUSATO Davide 1720 0 (ritirato)

Quinto turno (provvisorio) di Venerdì 1 marzo

1 BRUN Dario DORMIO Luca …
2 CAPUTI Giuliano FAGGIANI Marco …
3 BARBERO Filippo LANZAVECCHIA Pierdante …
4 CUTAIA Loris CARIDI Nicolo’ …
5 GARDINI Enrico BALDI Alberto …
6 RIVARA Massimo PUMILIA Antonello…
7 DERI Francesco CALA’ Ivano …
8 CAMERA Giampaolo BENEDETTI Lorenzo …
9 COCINA Giovanni VACCARO Franco …
10 BAGGIANI Fabio VAIRO Rocco Enrico…
11 SPANU Lorenzo VALLE Edoardo …

CIS 2019, SEI SQUADRE DEL CENTURINI

Il campionato italiano a squadre, edizione 2019, è ormai alle porte. I Circolo si prsenterà all’appuntamento dei raggrupamenti del 15-17 marzo con sei formazioni, una delle quali (serie A2) impegnata a Torino e le altre a Santa Margherita.
Pubblichiamo i gironi nei quali siamo impegnati e la lista dei giocatori convocati in serie A2 e B. Nel prossimo numero le liste dei giocatori che giocheranno nelle altre serie, non ancora pubblicati sul sito della federazione.
È stato invece pubblicato il bando del Campionato Italiano a Squadre Serie Master e Femminile, che è inprogramma a Bressanone (BZ) dal 26 aprile al 1° maggio. La riforma della massima serie nazionale prevede la partecipazione di sedici squadre divise in due gironi da otto secondo il ranking di partenza. Dopo sette turni di girone all’italiana si svolgeranno i play off.

E ricordiamo alcuni punti del regolamento di gioco riferiti agli incontri del CIS 2019:

3.4 L’ordine di scacchiera è quello previsto dalla lista di cui al punto 3.2 e non può più essere modificato. In un incontro è ammessa l’assenza di un solo giocatore per squadra. In caso di raggruppamento i giocatori devono schierarsi a partire dalla prima scacchiera. Se lo schieramento non avviene dalla prima scacchiera e secondo l’ordine previsto dal Regolamento di attuazione, la squadra inadempiente perde 1-0 a forfeit a partire dalla scacchiera vuota o nella quale è stato invertito l’ordine di schieramento (se l’elenco giocatori prevede 1-2-3-4 e lo schieramento è 1-3-2-4 si perde 1-0 a forfeit in 2°, 3° e 4° scacchiera). Il presente punto e il precedente 3.3 si applicano anche in caso di spareggi.

3.5 6.4 I capitani di squadra delle due rappresentative prima dell’inizio dell’incontro si devono scambiare per iscritto, sugli appositi moduli, le formazioni delle rispettive squadre. Il presente articolo è da applicare sia ai gironi tradizionali che ai gironi in Raggruppamento, fatta eccezione per la serie Master. In caso di Raggruppamento non corre alcun obbligo di consegnare le formazioni in anticipo rispetto all’inizio dell’incontro.
La compilazione del modulo con le rispettive formazioni da parte di una squadra deve avvenire prima che venga eseguita la prima mossa su una delle 4 scacchiere.
Nel caso la squadra avversaria non sia presente al momento dell’avvio degli orologi la squadra presente ha facoltà di non esibire la formazione scritta, depositandola esclusivamente alla direzione arbitrale prima di eseguire la prima mossa su una delle 4 scacchiere. La compilazione del modulo con le formazioni è a carico del Capitano o di un tesserato della stessa Società. La direzione arbitrale dovrà assicurarsi e verificare che le procedure descritte nel presente comma siano rispettate. La non osservanza delle modalità descritte nel presente comma non comporta l’immediata perdita di un singolo incontro o del match di squadra, che dovrà comunque essere disputato e portato a termine in attesa di una decisione sub iudice della direzione arbitrale di concerto con il Direttore Nazionale, che potrà deferire la Società inadempiente agli organi di Giustizia.

Serie A2 girone 1 (Torino)

Asti Sempre Uniti A2 1 ASTI
C.S.B. I Virtuosi A2 1 BOLOGNA
Centurini A A2 1 GENOVA (cap Fabrizio Molina)
Ss Torinese A A2 1 TORINO
Ss Torinese B A2 1 TORINO
Valle Mosso A2 1 VALLE MOSSO

La lista dei giocatori convocati del Centurini:

1 Guido Flavio
2 Manfredi Vincenzo
3 Kreuzer Martin
4 Molina Fabrizio
5 Mollero Michele
6 Cantoro Daniele
7 Abd El Gawad Shaban

Serie B girone 2

Squadra Serie e girone Città Responsabile
Centurini B B 2 GENOVA (Sergio Nanni)
Golfo Paradiso B 2 CAMOGLI
IL Castelletto B 2 MILANO
Il LIbraio – Cuneo A B 2 CUNEO
Sammargheritese 1 B 2 SANTA MARGHERITA LIGURE
Sarzana Torre B 2 SARZANA

La lista dei giocatori convocati del Centurini:

1 Manfredi Vincenzo
2 Cantoro Daniele
3 Massa Giovanni
4 Petrillo Agostino
5 Maiori Nicola
6 Algeri Lorenzo
7 Dormio Luca
8 Deri Francesco
9 Marchesi Uberto
10 Nanni Sergio

Serie C girone 3

5 – Apuana Soloscacchi C 3 MASSA
2 – Centurini C C 3 GENOVA (Enrico Gardini)
6 – Genova ponente 1 C 3 GENOVA SESTRI PONENTE
1 – Golfo Paradiso A C 3 CAMOGLI
4 – La Spezia 1 C 3 LA SPEZIA
3 – Sarzana Cavallo C 3 SARZANA

Squadre C.I.S. 2019 – Serie Liguria girone 1

– Centurini E Liguria 1 GENOVA (Ivano Calà)
– Genova ponente 2 Liguria 1 GENOVA SESTRI PONENTE
– Golfo Paradiso D Liguria 1 CAMOGLI
– Imperia torre bianca Liguria 1 IMPERIA
– Sammargheritese 2 Liguria 1 SANTA MARGHERITA LIGURE
– Sammargheritese 4 Liguria 1 SANTA MARGHERITA LIGURE
– Santa Sabina rossa Liguria 1 GENOVA
– Savona A Liguria 1 SAVONA

Squadre C.I.S. 2019 – Serie Liguria girone 2

Centurini D Liguria 2 GENOVA (Davide Cusato)
Centurini Primavera Liguria 2 GENOVA (Davide Cusato)
Genova ponente 3 Liguria 2 GENOVA SESTRI PONENTE
Golfo Paradiso C Liguria 2 CAMOGLI
La Spezia 3 Liguria 2 LA SPEZIA
Sammargheritese 3 Liguria 2 SANTA MARGHERITA LIGURE
Sammargheritese 5 Liguria 2 SANTA MARGHERITA LIGURE
Santa Sabina B Liguria 2 GENOVA

SESTRI PONENTE AL RUSH FINALE

Queste le prime posizioni della classifica provvisoria del torneo sociale aperto in corso a Sestri Ponente.

Silvestri 4 – Vallarino 4 Dordoni 4 Saiano 3,5-Valentini 3,5-Nicolis 3,5
Sabba 3,5-Baggiani 3-Falcone 3 Mazzetta 3

La vittoria finale del torneo aperto si gioca probabilmente tra questi dieci giocatori, che tutti si incontreranno
nel sesto turno nelle prime cinque scacchiere:

Silvestri-Dordoni,
Vallarino-Valentini,
Saiano-Sabba.
Falcone-Nicolis,
Baggiani-Mazzetta

CAMPIONATO PROVINCIALE LA SPEZIA 2019
08-10 Marzo 2019

Sede: Sala Congressi della Missione in via Carducci 5 Sarzana SP
Chiusura iscrizioni: ore 17.30 di Venerdì 08/03/19
1° Turno Venerdì 08/03 ore 17.30
2° Turno Sabato 09/03 ore 09.30
3° Turno Sabato 09/03 ore 15.30
4° Turno Domenica 10/03 ore 09.30
5° Turno Domenica 10/03 ore 15.00
Premiazione Domenica 10/03 ore 19.00

Per ulteriori informazioni e/o iscrizioni:
http://www.sarzanascacchi.it
e-mail: sarzanascacchi@libero.it
Gianni Spinetta tel. 3881041848

RAPID GIOVANILE A SANTA MARGHERITA

Sabato 16 febbraio a Santa Margherita, nella sede del Circolo in via Liuzzi, si è svolto il torneo rapid 30′ + 30″ di qualificazione al campionato italiano under 16, con la partecipazione di 25 giocatori.
Nel torneo che ha accortato Cadetti e Allievi (9 partecipanti) successo di Rocco Vairo con 5 punti, davanti a Marta Taverna (3,5) e Cristiano Caselli (3).
Nel torneo che ha raggruppato i giovani nati dopo il 2007 vittoria di Andrea Piccardo, con 4,5, davanti a Giacomo Piccardo e Georgy Oreshin (entrambi a 4 punti)

LA NUOVA FORMULA DEL GRAND PRIX FIDE

Sarà una formula diversa. quella del Grand Prix Fide 2019, il circuito che designa due posti per il torneo dei candidati del 2020. Non sono più previsti tornei all’italiana o a sistema svizzera, bensì si tratterà di scontri a eliminazione diretta.
Si inizia a maggio a Mosca, poi si va in Lettonia, ad Amburgo in Germania e infine a Tel Aviv, in dicembre.
I partecipanti saranno 22, venti dei quali designati sulla base del rating. Ogni tappa vedrà la partecipazione di 16 giocatori.
Ogni torneo prevederà quindi quattro turni, dagli ottavi alla finale, ciascuno dei quali prevederà due partite a cadenza classica più eventuali tie-break (rapid, blitz e sudden death) in caso di parità.
Per gni torneo è prevsto un montepremi di 130 mila euro. IL neo presidente della Fide Arkady Dvorkovich auspica che la nuova formula renda più spettacolare e attraente il circuito.
Gli ammessi di diritto sono: Carlsen, Caruana, Mamedyarov, Ding, Kramnik (dovrebbe sostituirlo Wojtaszek dopo l’annuncio del ritiro), Vachier-Lagrave, Giri, So, Aronian, Anand, Grischuk, Nakamura, Karjakin, Yu, Nepomniachtchi, Svidler, Radjabov, Topalov, Jakovenko e Navara.

1982: QUANDO IL GOTHA DEGLI SCACCHI ERA A TORINO

da http://www.scacchisticatorinese.it
Creato 30 Gennaio 2019 Scritto da Massimo Settis

La 37a Chess Olympiad, disputata a Torino tra il 20 maggio e il 4 giugno 2006, è ancora viva nel ricordo di molti. Tuttavia, è possibile che non siano altrettanti a ricordarsi che la Scacchistica Torinese organizzò nel 1982 (!), con il decisivo supporto dell’allora presidente FSI Nicola Palladino, il più forte torneo con più di sei giocatori mai disputato al mondo prima di allora.
Eh sì, adesso farà ridere, ma il World Master di scacchi (4-22 giugno 1982) vide riunito a Torino, alla Promotrice delle Belle Arti, il gotha dello scacchismo mondiale (Anatoly Karpov, campione del mondo in carica -Merano 1981-, Boris Spassky, Ljubomir Ljubojevic, Lajos Portisch, Robert Hubner, Lubomir Kavalek, Ulf Anderson). Jan Timman rinunciò all’ultimo momento e non fu sostituito.
Fu un torneo di XVI categoria (più di 2626 la media del torneo), la più forte possibile per quei tempi con più di sei giocatori.
E rimase tale per parecchi anni.
A livello internazionale, fu la prima volta che si identificava il nome di Torino con gli scacchi di alto livello.
Una discreta raccolta di quelle partite le trovate qui: http://www.chessgames.com/perl/chesscollection?cid=1008346

16 FEBBRAIO 1957, ESCE IL SETTIMO SIGILLO

da https://www.spettakolo.it
di Jacopo Licciardi

Quando usci in Svezia nel 1957, certo non si immaginarono che Ingmar Bergman aveva di fatto creato un archetipo nella cultura popolare e nell’immaginario collettivo del mondo intero. Il suo Uomo dal volto bianco coperto da mantello e cappuccio, impegnato
in una partita a scacchi con un ancora sconosciuto Max Von Sidow, è ufficialmente come ci rappresentiamo la Morte nel nostro immaginario (nonché citata mille altre volte, tra cinema, e fumetti, non ultimo il nostro Dylan Dog). E dire che si tratta di un film ambientato nel Medioevo e ormai 50 anni fa, dovremmo averne fatta di strada.
Se le immagini colpirono molto l’immaginazione delle persone, lo stesso si può dire dei testi, tanto che l’Academy Award, sempre attentissima a non offendere le sensibilità religiose, rifiutò la candidatura de Il Settimo Sigillo da parte della Svezia come Film Straniero, nonostante fosse già considerato un capolavoro assoluto dalla critica a stelle e strisce. Una frase incriminata su tutte. ‘facciamo un idolo della nostra paura, e lo chiamiamo Dio’.
Eppure il film, cosi pieno di allegorie e poeticità nelle immagini di un bianco e nero efficace come poche volte al cinema (e non casualmente giocano a scacchi), evoca una spiritualità che sì sconfigge la morte attraverso un atto di Fede, non in chissà quale Dio, ma nella bellezza e nell’amore che creiamo e ci sopravvivono.

Genova, Campionato Provinciale 2018