Crea sito

Scacchi di Natale per tutti!

By  | Dicembre 25, 2018 | Filed under: Notiziario

SABATO 29 DICEMBRE: SPUMEGGIANTE GRAND PRIX SEMILAMPO AL CIRCOLO
ORE 14,45 CON BRINDISI FINALE – BUONE FESTE A TUTTI!

MANFREDI IN VERSIONE NATALIZIA VINCE A SESTRI

Sabato 22 dìcembre si è svolto l’ormai storico torneo semilampo natalizio sestrese, con una buona affluenza (39 partecipanti)
e premi gastronomici per tutti.
Il Maestro Vincenzo Manfredi, primo nel tabellone di partenza, ha vinto la gara Totalizzando 5,5 punti (unica patta con Ivaldo).
Ha terminato a 5,5 su 6, distanziando di mezza lunghezza MF Dario Brun e Giancarlo Badano. Sorpresa di Pierpaolo Guido, al quarto posto, con 4,5, a pari punti con Danilo Altieri. Graditissimo il ritorno alla scacchiera di Pierdante Lanzavecchia, candidato maestro di scacchie già campione italiano di sudoku.

1 5.5 M MANFREDI Vincenzo 2283 2300 GE 20.50 22.50 1899.33
2 5 FM BRUN Dario 2248 2117 ITA 22.00 25.00 1844.00
3 5 1N BADANO Giancarlo 1857 2055 ITA 18.50 20.50 1781.50
4 4.5 1N GUIDO PIERPAOLO 1583 2141 ITA 21.00 23.00 1947.83
5 4.5 CM ALTIERI Danilo Mario 1927 1989 GE 20.00 23.00 1796.00
6 4 1N IVALDO Fabrizio 1819 1914 ITA 20.00 23.00 1789.00
7 4 1N TRAVERSO Massimiliano 1919 1904 GE 19.50 21.50 1779.33
8 4 1N SILVESTRI Giuseppe 1900 1874 GE 19.00 22.00 1748.50
9 4 CM BACIGALUPO Claudio 1940 1790 GE 18.00 19.50 1665.33
10 4 1N DERI Francesco 1760 1875 GE 17.50 19.50 1749.83
11 4 FM CIRABISI Federico 1965 1861 GE 16.00 19.00 1736.17
12 3.5 2N CUTAIA LORIS 1575 1794 GE 17.50 17.50 1737.17
13 3.5 1N SABBA Giorgio 1777 1822 ITA 17.00 18.50 1765.33
14 3.5 NC TIBY GIOVANNI MARIA 1358 1756 GE 16.00 18.50 1698.83
15 3.5 1N VALENTINI Angelo 1815 1703 GE 16.00 18.00 1646.17
16 3.5 1N CESARINI Antonello 1828 1604 ITA 16.00 17.50 1547.00
17 3 2N VALLARINO Giacomo 1779 1735 GE 18.50 19.00 1734.50
18 3 1N MANDOLINI Alessandro 1788 1724 GE 18.50 18.50 1723.83
19 3 1N PAGANETTO Ivano 1826 1690 ITA 18.00 19.50 1690.00
20 3 1N NICOLIS Claudio 1784 1576 GE 17.50 19.50 1576.17
21 3 2N DORDONI Riccardo 1522 1864 GE 17.00 19.00 1863.83
22 3 2N BOTTARO Mario 1634 1755 GE 16.50 18.50 1755.33
23 3 2N COCINA Giovanni 1702 1647 ITA 16.00 16.50 1646.67
24 3 2N CROCI Luigi 1545 1516 ITA 14.00 14.50 1516.00
25 3 2N PIOLI Franco 1536 1657 GE 14.00 14.00 1657.33
26 3 NC BENEDETTI LORENZO 1455 1609 GE 13.50 13.50 1609.00
27 2.5 2N CAMERA GIAMPAOLO 1555 1449 GE 14.00 15.00 1505.50
28 2 NC GARAVELLI Andrea 1440 1575 ITA 17.50 19.00 1700.33
29 2 CN LANZAVECCHIA Pierdante 2118 1493 ITA 17.00 19.00 1617.67
30 2 NC VALLE EDOARDO 1200 1495 GE 16.50 19.00 1735.00
31 2 3N SATTA LORENZO 1524 1588 GE 16.50 18.00 1712.67
32 2 CM GANDOLFI Gianfranco 1800 1494 GE 16.00 16.50 1618.67
33 2 M DIENA Giovanni 1540 1524 GE 13.50 14.50 1649.17
34 2 3N PACELLI Stefano 1511 1416 GE 10.00 10.00 1540.50
35 1.5 NC CAROZZO MARCELLO 1329 1352 GE 12.00 12.00 1544.67
36 1 NC STURLA LINO 1249 972 ITA 14.50 16.50 1772.00
37 1 NC TIBY MARCO 1356 867 GE 13.00 14.50 1667.40
38 1 NC PESTARINO Otello 1440 1336 GE 12.50 14.50 1608.83
39 0 3N CALA’ Ivano 1432 732 GE 14.50 16.00 1532.33

CAMPIONATO A SQUADRE: SI DELINEANO I GIRONI

Si sta iniziando a delineare la composizione dei gironi del prossimo campionato italiano a squadre (marzo 2019), che vedrà il circolo impegnato con cinque squadre (A2, B, C e due in Promozione).
Per quanto riguarda la serie A2 il raggruppamento si giocherà a Torino. Sede di gioco: la Società Scacchistica Torinese via Goito 13.

– C.S.B. I Virtuosi A2 1 BOLOGNA PROIETTI (resp Tocca Tosca)
– Centurini A A2 1 GENOVA (resp Fabrizio Molina)
– Golfo Paradiso A2 1 CAMOGLI (resp Paolo D’Augusta)
– Ss Torinese A A2 1 TORINO (resp Enrico Pepino)
– Ss Torinese B A2 1 TORINO (resp Enrico Pepino)
– Valle Mosso A2 1 VALLE MOSSO (cap Matteo Migliori)

In serie b, nel girone, 2, l’impegno sarà a Santa Margherita

– Asti Sempre Uniti B 2 ASTI (resp Venturino Federico)
– Centurini B B 2 GENOVA (resp Sergio Nanni)
– IL Castelletto B 2 MILANO (resp Tortarolo Massimiliano)
– Il Libraio – Cuneo A B 2 CUNEO (resp Medaglia Enzo)
– Sammargheritese 1 B 2 SANTA MARGHERITA LIGURE (resp Pietro Grassi)
– Sarzana Torre B 2 SARZANA (resp Mazzini Mauro)

APERTE PREISCRIZIONI AL CAMPIONATO PROVINCIALE DI GENOVA 2019

Sul sito Vesus (qui per l’esattezza) si sono aperte le preiscrizioni a campionato provinciale di Genova 2019 che si giocherà anche quest’anno nella sede di via Ruspoli 5a per la durata di sei turni di gioco, ogni venerdi sera ore 20, dal 25 gennaio all’8 marzo (si salta solo venerdi 22 febbraio).
Il torneo è valido, oltre che per la corona genovese, per la quaificazione alla fase regionale del campionato italiano assoluto. Dato il buon riscontro avuto negli anni scorsi, c’è da aspettarsi che anche quest’anno il torneo non deluderà le attese. L’anno scorso vinse Dario Brun, sul podio Daniele Cantoro e Roberto Del Noce.
Per questo tipo di torneo sono ammessi giocatori italiani
di qualsiasi categoria (anche esordienti) in possesso di tessera agonistica o ordinaria FSI 2019 (junior per gli under 18), che potranno comunque sottoscrivere in sede di iscrizione al torneo.
A giorni uscirà anche il bando definitivo del torneo Novotel, già fissato nelle date 5 6 7 Aprile 2019

Quando a Genova nel 1856 fu fondato il primo “Casinò degli Scacchi” in piazza Soziglia (presso il Caffè Bella Napoli) Luigi Centurini fu eletto Presidente. È ben noto come il suo nome rimanga nella teoria dei finali come quello di uno dei più importanti analisti di tutti i tempi. Ma in questa occasione vogliamo ricordarlo sotto un altro aspetto, forse meno conosciuto, riportando un contributo di Adriano Chicco, un altro grande scacchista genovese e sicuramente il più importante storico italiano degli scacchi, che parla dell’uomo Centurini.

CHI ERA LUIGI CENTURINI
di Adriano Chicco
dal supplemento n. 915 Italia Scacchistica Gennaio 1982

L’avvocato Luigi Centurini nacque a Genova il 24 aprile1820 da Francesco Notaro e da Teresa Siccardi. Dopo aver compiuto gli studi classici, si laureò in giurisprudenza, ma non risulta che abbia mai esercitato la professione. Molto ben dotato di beni di fortuna, uomo “tutto d’un pezzo” come allora si usava dire, fu più volte invitato a ricoprire cariche pubbliche.
Fu consigliere comunale per trent’anni dal 1851 al 1881, assessore all’istruzione dal 1852 al 1860 e poi ancora nel 1875, 1876, 1888 e 1891; consigliere delle opere pie, membro di varie commissioni comunali e provinciali, membro dell’istiutto di scienze e della deputazione di storia patria.
Infine fu per diciotto anni vice presidente, prima, e poi presidente della commissione comunale delle imposte dirette.
Rimase celibe, e fu di costumi severissimi, anche se l’integrità morale era in lui temperata da una grande generosità e da una fondamentale bontà.
Salvioli, che ebbe occasione di conoscerlo a fondo, lo definì “affabile ma energico; inflessibile specialmente nell’esigere in ognuno l’adempimento del proprio dovere. Leale fino allo scrupolo, non ammetteva doppiezza in alcuno”.
Della generosità di Centurini fece esperienza Serafino Dubois, l’unico “professionista” di scacchi italiani del secolo scorso, sempre alle prese con problemi finanziari. Nelle sue memorie, Dubois ricorda che nel 1848 ebbe, al caffè dei Pastini in Roma, la gradita visita di Centurini: “un distinto amatore divenuto poi maestro del gioco e mio amicissimo, il quale però si trattenne pochi giorni e non ebbe campo di giocare. Io avevo fatto la sua conoscenza fin dal 1846, e da quel tempo ci siamo scritti sempre, fino a questi ultimi tempi. Da lui ho preso sovente consiglio per la mia opera sulle aperture e in altri casi, nè dimenticherò mai i soccorsi e gli aiuti di cui mi fu largo nelle varie mie peregrinazioni” (“Quarant’anni di vita scacchistica”, Rivista scacchistica italiana, 1900, p. 172).
Del resto, il nome di Centurini ricorreva sempre nelle sottoscrizioni che venivano indette per finanziare tornei e manifestazioni scacchistiche.
Per il torneo di Roma 1875 Centurini elargì L. 44; per il torneo di Livorno 1878, L. 50; per il torneo di Milano 1881 sottoscrisse cinque azioni da L. 10, superando ampiamente il ministro De Sanctis, che sottoscrisse una sola azione. Per dare un’idea del valore della lira in quei felici tempi, basterà ricordare che, allora, il grosso volume del Lolli, oggi valutato L. 150.000, costava L.14; la Miscellanea dell’Usigli costava L. 12 contro L. 120.000 del giorno d’oggi.
Si può fondatamente ritenere, peccando in difetto, che L. 50 di quei tempi equivalessero a mezzo milione di lire in moneta attuale.
Quanto all’integrità morale di Centurini, un aneddoto sarà sufficiente a delineare il carattere dell’uomo; e per non essere tacciati di intenti laudativi, trascriveremo, senza aggiungere una virgola, quanto scrisse un segretario comunale che ebbe la ventura di esplicare le sue funzioni ai tempi di Centurini.
“Mentre mi trovavo al’Uffizio dei Lavori, il consigliere comunale avv. cav Luigi Centurini, delegato ai Teatri, compieva un atto assai commendevole, ed unico negli annai amministrativi del Comune. Il consiglio comunale nell’adunanza del 7 febbraio 1859 aveva deliberato il restauro generale del Teatro Carlo Felice da eseguirsi nell’intervallo fra la fine della campagna di Carnevale in 60 (sic) ed il successivo dicembre, e alcune varianti con altre deliberazioni del 21 aprile e 2 maggio 1860. I lavori di restauro si facevano sotto l’alta direione del Centurini, delegato ai Teatri.
Nell’eseguirli, avendo egli personalmente ordinati vari miglioramnti affinchè i lavori riuscissero conformi al desiderio comune e alla bellezza dell’opera, considerata quale monumento d’arte, ne derivò un maggiore spesa, eccedente gli assegni regoarmente approvati dal consiglio comunale e dal consiglio delegato. Nella liquidazione generale dei lavori compiuti il consigliere Centurini, avendo accertata un maggiore spesa derivata dai lavori che egli aveva personalemente ordinati e non desiderando chiedere postume approvazioni, incaricò il capo ufficio amministrativo di pagare direttamente i conti relativi, portandogli in ufficio il denaro occorrente. Più tardi si venne a sapere che la maggiore spesa era andata a non poche migliaia di lire!
Dell’assessore Centurini ricordo altresì che quando prendeva parte alle ispezioni generali fatte dall’Uffizio all’Acquedotto civico per gli occorrenti lavori di restauro, e, in ragione del tempo richiesto a compierle, doveva fare colazione nelle località ispezionate, egli aggiungeva del suo affinchè la colazione riuscisse più signorile, senza che la sua liberalità cagionasse al Comune una spesa maggiore di quella assegnata. Ad onore di quel benemerito cittadino, che tenne per molti anni con lode la carica di consigliere delegato e assessore comunale, ricordo altresì che nel 1900 egli legò al Municipio il suo palco nel teatro Carlo Felice n. 24 in 4a fila; e il Consiglio Comunale accettò il legato con deliberazione 24 gennaio 1901“. (R. Drago, Ricordi di un Segretario comunale 187-1907, Genova 1916, p 36, 37)

SAN PIETROBURGO (RUSSIA): DAL 26 DICEMBRE I MONDIALI RAPID E BLITZ
Dal 26 al 30 dicembre si svolgono i mondiali rapid e blitz a San Pietroburgo. Carlsen e Anand sono chiamati a difendere i loro titoli.
Nel rapid si giocherà a 25 minuti più 10 secondi incremento (15 turni), nel lampo a 3 minuti più 2 (21 turni).
Al torneo presenti altre stelle del firmamento scacchistico mondiale:Shakhriyar Mamedyarov (Azerbaijan), Anish Giri
(Paesi Bassi), Levon Aronian (Armenia), Alexander Grischuk, Sergey Karjakin, Ian Nepomniachtchi e Peter Svidler (Russia).
Anche il torneo femminile sarà molto interessante, con la presenza della campionessa mondiale in carica, la cinese Ju Wenjun,
ma ma ci sarà anche la Muzychuk, la Lagno, la Kosteniuk, la Koneru e tante altre.

Genova, Campionato Provinciale 2018