Ragazzi spettacolari ai nazionali di categoria ad Acqui

By  | Giugno 20, 2022 | 1 Comment | Filed under: Senza categoria
                                                          Potrebbe essere un'immagine raffigurante 3 persone, persone in piedi e spazio al chiuso
CAMPIONATI D’ITALIA AD ACQUI TERME: TRE RAGAZZI DEL CENTURINI SUL PODIO
Tommaso Bricola neo candidato maestro
Da domenica 12 a domenica 19 giugno  si sono svolti al Palazzo dei Congressi di  Acqui Terme  i campionati italiani, con la partecipazione di
144 giocatori provenienti da tutta Italia, che si sono contesi cinque titoli italiani e la partecipazione al Campionato italiano assoluto.
Il torneo più atteso, ovviamente, è stata la semifinale del Campionato d’Italia, che ha  deciso tre dei partecipanti al Campionato italiano assoluto in programma a Cagliari tra novembre e dicembre. Quarantuno gli iscritti, il primo del ranking era Giuseppe Lettieri, elo 2445,  arrivato secondo, dietro al vincitore, IM Alberto Barp, con 8,5. Terzo Valerio Carnicelli, a 6,5. Sono loro tre ad aver acquisito il diritto di partecipare al Campionato italiano assoluto,
Si sono svolti anche i  Campionati italiani delle categorie minori, Candidati maestri, Prime nazionali, Seconde e Terze nazionali  unificate,  e Non classificati. E qui sono arrivate le grandi  soddisfazioni per il Centurini, con le splendide gesta dei nostri giocatori più giovani.
Potrebbe essere un'immagine raffigurante 5 persone, persone in piedi e spazio al chiuso
Il torneo più importante è stato il  Campionato Italiano dei Candidati Maestri,   che valeva anche come torneo di qualificazione per la Semifinale 2023. Per questa peculiarità il torneo era aperto a tutti, anche se solo il primo CM potrà fregiarsi del titolo di campione e di quello di Maestro FSI. Trentadue  i partecipanti con vittoria di  CM Ludovico Serloni  a 7 su 9. Sul podio al secondo posto Rocco Vairo a 6,5, reduce da un fantastico semestre scacchistico nel quale ha guadagnato 434 punti (da 1639 a 2073) e conseguito il titolo di candidato maestro, che gli ha consentito la partecipazione ad Acqui.
Potrebbe essere un'immagine raffigurante 4 persone e persone in piedi                                                                   Potrebbe essere un'immagine raffigurante 4 persone, persone in piedi e spazio al chiuso
Un’altra grande soddisfazione viene dal torneo  di 1N (28 partecipanti) con il successo del nostro  Tommaso Bricola che vince in solitaria con  7 punti e consegue il titolo di candidato maestro e il titolo di campione d’Italia per la categoria prima nazionale.
Sul podio anche il nostro Lorenzo Danesi nel torneo degli NC, al secondo posto con 7 punti, dietro al vincitore Simone Zerbini (9 punti)
Nel torneo 2N -3N in gara anche Davide Cusato, ottavo su 21 partecipanti.
Ma Acqui continua a essere la capitale degli scacchi anche questa settimana. Lunedi al Palazzo dei Congressi sono iniziati i Mondiali Seniores a squadre, la prima delle due competizioni mondiali che si svolgono in Italia in questo 2022.
I numeri sono consistenti: 43 squadre (23 nel torneo over 50, 20 in quello over 65), circa 200 atleti, alcuni dei quali di primissimo piano. In particolare nella squadra inglese over 50, che che schiera Michael Adams, tuttora il miglior giocatore del suo Paese, e l’ex sfidante di Kasparov al titolo mondiale Nigel Short. Ma nella squadra over 65 compete anche John Nunn, da molti ben conosciuto come scrittore e teorico.
Il personaggio però più importante del torneo è probabilmente Nona Gaprindashvili, quarta scacchiera della Georgia, un’autentica leggenda degli scacchi femminili, campionessa mondiale per 16 anni, dal 1962 al 1978. La Gaprindashvili ha 81 anni gioca ancora regolarmente i tornei seniores, e qualche mese fa ha ritrovato un momento di celebrità per aver fatto causa a Netflix, produttrice di “La regina degli scacchi”. Infatti, nei dialoghi della serie televisiva ambientata negli anni ‘60 si diceva che Beth Harmon, personaggio di fantasia, era la prima donna a sfidare i Grandi Maestri maschi dell’epoca, mentre nella realtà in quegli anni la Gaprindashvili non solo aveva giocato più volte con alcuni campioni di sesso maschile, ma ne aveva sconfitti diversi. Una corte statunitense ha già dichiarato la causa ammissibile, e forse Netflix sarà costretta a mediare.

MADRID TORNEO DEI CANDIDATI

È partito venerdi 17 giugno l’attesissimo Torneo dei candidati, che si svolge a Madrid al Palacio de Santona, preceduto da  una  cerimonia inaugurale, con tanto di flamenco ed esibizione della cantante  Juga Di Prima, che ha dedicato una canzone al leggendario campione cubano Capablanca.  Non è la prima volta che la Spagna ospita il prestigioso torneo dei candidati:  nel 1987 Karpov sconfisse Sokolov a Linares e si qualificò per il mondiale di Siviglia contro Kasparov; nel 1993 altra finale dei candidati vicino Madrid tra Nigel Short e Jan Timman.
Poi si è iniziato a fare sul serio.
Primo turno: Nepomniachthi parte col botto.
Nepomniachthi  che l’anno scorso sfidò Carlsen, sovverte il pronostico,  parte col botto e batte Ding Liren. Fedele al suo stile. conduce una spettacolare manovra sull’ala di re.  Altra vittoria della giornata, quella, nel derby americano, di Caruana su Nakamura, vinta con brillantezza da  Fabiano, che si conferma tra i giocatori favoriti per la vittoria finale. Patta invece tra Duda e Rapport. Dopo 13 mosse di apertura sbarazzina, Rapport si ritrova passivo e scoordinato, ma il bianco non ne approfitta. Patta anche fra Radjabov e Firouzja, il più navigato contro il più giovane, che compie 19 anni.  Un finale di torre e due pedoni contro torre e pedone, totalmente patto secondo la teoria.
Secondo turno: vince Nakamura col brivido
Dopo il secondo turno, nessun giocatore è a punteggio pieno (al comando Caruana e Nepo a 1,5). Nakamura batte Radjabov in un partita in cui succede di tutto. L’americano riscatta la sconfitta di ieri tornando con una Spagnola Berlinese.  Rischia ma alla fine vince dopo 75 mosse e più di sei ore e mezza di gioco.  Patta invece tra Nepomniachtchi e Caruana , il quale non riesce a sfondare sul lato di re del russo, che si rifugia con successo nella ripetizione della posizione  dopo 33 mosse.  Anche Rapport e Firouzja dividono il punto, dopo essere finiti in un finale molto complesso, in cui Rapport non sfrutta uno svarione di Firouzja alla 51ma. Gioco Pianissimo anche nella Duda-Liren, il polacco esce dalla teoria alla 15ma ma ne viene fuori un impianto solido, che porterà all’equa divisione del punto.
Terzo turno
Nessuna vittoria nel turno  domenicale. Liren e Rapport scelgono una Difesa Grunfeld. In particolare, l’ungherese commette un grosso errore alla 21a mossa, ma alla 23a Ding Liren non vede la possibilità di guadagnare, nei fatti, una Torre, e finisce patta. Anche Caruana e Duda dividono il punto in una variante Najdorf della Siciliana ala fine Re e Cavallo del Nero non possono vincere contro il Re solo del Bianco.
NO si fanno male Radjabov e Nepomniachtchi, che  si rifugiano in una ripetizione di posizione all’interno di un finale di Torri e pedoni patto
Al termine del terzo turno, sempre Caruana e Nepo sono al comando con 2 su 3, ma il torneo naturalmente è ancora tutto da  seguire. Dopo la sosta di lunedi, si riprende martedi 21 giugno.
Le previsioni di Carlsen prima del torneo
Carlsen ha diviso  gli otto contendenti in tre categorie. I favoriti, secondo lui, sono Caruana e Ding Liren. “Sono i migliori giocatori del lotto e i più solidi. Scommetterei sul fatto che vincerà uno di questi due”. Poi, un gradino sotto, il norvegese mette Firouzja e Nepomniachtchi. “Sono i dark horses, vale a dire gli outsider: entrambi hanno una piccola, ma realistica possibilità di arrivare primi”. Pochissime possibilità invece Carlsen lascia agli altri quattro: “Forse Rapport potrebbe avere una piccola chance, se proprio tutto si mettesse a suo favore. Nakamura di certo si farà valere, ma non penso possa vincere abbastanza partite per prevalere. Duda e Radjabov non hanno alcuna possibilità”.
Dopo la travagliata edizione 2020 (causa pandemia), quest’anno il torneo dei candidati ha sofferto per la sospensione di un big come  Sergey Karjakin, che si era qualificato secondo in coppa del mondo, per le sue posizioni sulla guerra tra Russia e Ucraina. Così il cinese Ding Liren ha guadagnato il posto vacante, balzando al secondo posto  in  lista Fide, alle spalle di Carlsen.
Il vincitore del torneo di Madrid dovrebbe affrontare nel 2023 il campione del mondo norvegese, che però ha già preannunciato di non essere sicuro al cento per cento di volere difendere il titolo.

Sito ufficiale: https://candidates.fide.com/

                                   LEZIONI DI SCACCHI DI RAFFAELE DI PAOLO AL CIRCOLO
                             
Mercoledi 15  giugno Raffaele Di Paolo ha tenuto banco al Centurini con un’interessante lezione di scacchi riservata ai soci nei locali del Circolo,  toccando  i punti e gli aspetti  più critici  di una partita di scacchi. Il secondo appuntamento si svolgerà  mercoledi 22 giugno alle  ore 17.30. Sempre nel campo della formazione scacchistica, che il Circolo si è impegnato a curare sempre di più anche nel futuro,  è atteso l’intervento del Grande Maestro Igor  Naumkin che il 4 luglio sarà nella sede di via Ruspoli per un intero pomeriggio durante il quale illustrerà in maniera analitica  alcune istruttive partite alle  15.30 e alle 17,30 (quota partecipazione per soci e non 10 euro).
                               

1° Trofeo Juniores di Scacchi  Città di  Genova

Qualcosa si muove nel settore giovanile a Genova e soprattutto si va nella giusta direzione del  coordinamento fra le diverse realtà scacchistiche esistenti, cercando di mettere a sistema e ottimizzare le risorse disponibili. Così  i quattro circoli del Centurini, Ponente Scacchi, Santa Sabina e Paradiso, ma  sicuramente si aggiungerà anche Santa Margherita in un’ottica metropolitana, daranno vita a un circuito di tornei  itineranti riservati ai giocatori under 18.

Si tratta di NOVE tornei a cadenza mensile dedicati ai bambini da 6 a 13 anni e ai ragazzi da 14 a 18 anni. Coppe e medaglie per tutti. Al termine del circuito, gran finale a GIUGNO, con la premiazione dei migliori classificati e di coloro che avranno totalizzato più presenze.

La prima gara si svolgerà Domenica 25 Settembre  nel salone del Cral di via Ruspoli 5a, con partenza alle ore 14.45.
Info 348 851 8544 (Paolo Aiello) – info@centurini.it
6 turni di gioco; tempo di riflessione: 15’+3”– Quota iscrizione 6 euro
Ricordiamo che la competizione  è aperta a giocatori tesserati e non tesserati alla Federazione
Scacchistica Italiana

Date e luoghi delle altre tappe (una al mese) che si svolgeranno a rotazione nei Circoli che hanno promosso la manifestazione verranno comunicati successivamente.

Nel frattempo il Circolo si sta attivando per  portare gli  scacchi nelle scuole, contatti sono già stati avviati con alcune interessanti realtà scolastiche per l’avvio di un progetto di alfabetizzazione scacchistica, con l’obettivo di coinvolgere i ragazzi più interessati all’attivià agonistica.

Colpo di scena: Netflix annuncia il gioco de “La Regina degli Scacchi”

Netflix annuncia il gioco de La Regina degli Scacchi thumbnail

Netflix ha annunciato The Queen’s Gambit Chess, un nuovo gioco dedicato alla fortunata serie La Regina degli scacchi, in arrivo sul servizio in abbonamento. I giocatori potranno imparare a giocare a scacchi con i personaggi e luoghi dello show, e persino affrontarsi in partite online. Tra gli scenari annunciati ritroveremo la casa di Beth, il parco e l’orfanotrofio dove la protagonista ha imparato a giocare a scacchi all’inizio della serie.

Nel post ufficiale di Netflix Geeked si legge: “Nel 2020 La Regina degli Scacchi ha dato il via a una rivoluzione scacchistica e ora un videogioco è in arrivo su Netflix. Prendi lezioni dal signor Shaibel, gioca contro Borgov o gareggia contro gli amici in questa dichiarazione d’amore allo show”. Al momento Netflix non ha annunciato alcuna data d’uscita del gioco, ma possiamo aspettarci di vederlo in catalogo a breve.

BRAVO, FORTUNATO E SOPRATTUTTO TENACE: CARLSEN VINCE ANCORA AL  NORWAY CHESS
 Magnus Carlsen, che si è aggiudicato per la quinta volta, la quarta consecutiva, il Norway Chess, ma stavolta è stata davvero dura. C’è voluto coraggio e molta tenacia per portare a casa il risultato.
Decisivo  il penultimo turno, quando  Anand si metteva fuorigioco con un clamoroso errore contro Mamedyarov,
Nella postazione vicina, intanto, Carlsen soffriva le pene dell’inferno contro Vachier-Lagrave, ma riusciva a spuntare nel finale una faticosa patta, dopo essere stato più volte graziato.   Insomma, un torneo davvero emozionante. Mamedjarov. finiva secondo, Anand, leader per gran parte della competizione, si è classificato terzo, e Vachier-Lagrave quarto.
CAMBIO DI FEDERAZIONE PER RAPPORT: DALL’UNGHERIA ALLA ROMANIA
Il super GM Richard Rapport, tra gli otto partecipanti all’imminente torneo dei Candidati, potrebbe presto cambiare bandiera. Il 26enne ungherese ha infatti preso la decisione di giocare per la Romania, dopo aver ricevuto un’offerta irrinunciabile da parte di un miliardario rumeno di origini serbe, Sacha Dragic, proprietario della Superbet – partner finanziario del Grand Chess Tour di Kasparov e Sinquefield.
Laszlo Szabo, numero uno della Federazione ungherese,  non è decisamente  contento, anche perchè lo scorso anno, infatti, l’Ungheria si è aggiudicata il bando per ospitare l’edizione 2024 delle Olimpiadi e perdere un giocatore come Rapport sarebbe un brutto colpo. Ha fatto ricorso, ma  una federazione non può bloccare il passaggio di un suo giocatore a un’altra senza un motivo valido.
FORNI DI SOPRA: DARDHA  SU TUTTI
Il giovanissimo GM belga Daniel Dardha, 17 anni (foto), ha vinto il torneo di Forni di Sopra, detto anche Festival delle Dolomiti, davanti all’ucraino Vitaliy Bernadsky. Terzo e quarto Pier Luigi Basso e Luca Moroni. Decimo Fabrizio Bellia. Decisiva per Dardha, che aveva sconfitto Moroni nel settimo turno, la vittoria al nono contro il finlandese Mikka Karttunen.  26 giocatori nell’open A.
Potrebbe essere un primo piano raffigurante 1 persona
Nell’open B hanno giocato in 62 giocatori e qui la vittoria è andata ad un altro belga, Marc Cluyts
Tre giocatori del Circolo Centurini al via: Massimo Rivara  ha concluso a 5 punti, 19° in classifica su 62 giocatori, in uno dei suoi migliori tornei degli ultimi anni.   Molina (open A) e Nanni (open B) si sono ritirati per motivi di salute.

 

ECCO I QUATTRO CANDIDATI ALLA PRESIDENZA DELLA FIDE
Il prossimo 7 agosto, in coincidenza con le Olimpiadi di Chennai, si terrà il congresso della FIDE, in cui verrà eletto il nuovo Presidente che guiderà la Federazione internazionale per i prossimi quattro anni.
Pochi giorni fa la Commissione elettorale della FIDE, presieduta dall’italiano Roberto Rivello, ha comunicato le candidature ammesse, ognuna delle quali è collegata a un “vice”, in modo da creare un vero e proprio “ticket”, a somiglianza delle presidenziali degli Stati Uniti.

Ecco i quattro candidati: il presidente uscente, il russo Arkady Dvorkovich, che si è scelto come “secondo” l’ex Campione del mondo Viswanathan Anand; quindi il trentenne GM ucraino Andrii Baryshpolets, che corre con il GM danese, e noto commentatore, Peter-Heine Nielsen; il belga di origine cecena Inalbek Cheripov, che ha come vice lo zambiano Lewis Ncube, leader dell’African Chess Federation; infine l’attuale vicepresidente della FIDE, il francese Bachar Kouatly, il primo francese a ottenere il titolo di GM, che ha al suo fianco il giamaicano Ian Wilkinson.

 

ANTONIO PIPITONE SUL “CORRIERE DELLA SERA”. “A 95 ANNI GLI SCACCHI MI TENGONO GIOVANE”
Le semifinali del Campionato italiano di Acqui Terme finiscono sul “Corriere della sera” grazie al giocatore più straordinario del torneo: Antonio Pipitone, 95 anni compiuti, che si sta battendo pari a pari, un turno dopo l’altro, con tutti i concorrenti.
A pagina 29 dell’edizione cartacea Pipitone si racconta a Riccardo Bruno, parla della sua longevità (“Merito degli scacchi, sono la migliore ginnastica mentale che ci sia”) e racconta la sua vita, le sue battaglie con i Partigiani dell’Emilia, la sua carriera di scacchista, a tavolino e per corrispondenza. Un articolo imperdibile che si trova anche nell’edizione web:

 

 

 

One Response to Ragazzi spettacolari ai nazionali di categoria ad Acqui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2700chess.com per tutti i dettagli e la lista completa