Nazionali a Salsomaggiore!

SALSOMAGGIORE NUMERI DA RECORD

L’ENTUSIASMO DEI RAGAZZI DEL CENTURINI

La manifestazione aveva il suo quartier generale nel Palazzo dei Congressi e ha  registrato numeri record, a testimonianza di una passione crescente per il gioco degli scacchi.

MF Neven Hercegovac (U18) e WFM Alexandra Shvedova (U18F) erano i giocatori con l’Elo più alto rispettivamente negli Assoluti e nei Femminili.

Come d’abitudine, sono giocati 12 tornei, uno per ogni categoria di età (under 8, under 10, under 12, under 14, under 16 e under 18), suddivisi a loro volta in Open (aperti a tutti) e Femminili (riservati solo alle ragazze). I tornei si sono disputati  sulla lunghezza di nove turni con cadenza 90’+30″.

Le ragazze erano in totale 248: anche questo è un record assoluto. Buoni anche i numeri della Liguria, presente con n. 41 giocatori, 12 dei quali tesserati del Circolo Centurini.

Ecco i nostri dodici partecipanti, seguiti da Raffaele Di Paolo, Paolo Formento e Paolo Aiello.
Marko Nikolovski
Inti Franco Teves
Mario Pizzigoni
 Erik Matteoni
 Davide Branchi
 Sophie Viola Galuppi
 Elia Maio
 Davide Aiello
 Flaviano Polverini
 Aurelio Polverini
 Alessandro Lupi
 Lorenzo Porcile

Hanno lottato con la consueta determinazione e  porteranno sicuramente a casa un bel ricordo dell’esperienza, altamente formativa sia dal punto di vista scacchistico che dell’accrescimento umano e personale. Voglia di imparare, spirito di amicizia e fair play. Tutti bravi e in particolare si sono distinti nelle loro categorie Alessandro  Lupi (6 su 9 nella categoria under 10 e 28° su 175 giocatori) e Sophie Galuppi che nel femminile under 12 è giunta quindicesima con 5,5 su 9.

Il  migliore fra i liguri sicuramente Filippo Mazzotti, del circolo del Golfo Paradiso, con un bel nono posto nell’under 16.

Ecco i  dodici ragazzi che  hanno vinto  il titolo italiano giovanile nella loro categoria. Nell’ordine: Victoria Garau (under 8 F), Alessandro Federico Bisetto (under 8 O), Rebecca Tarricone (under 10 F), Ria Arun (under 10 O), Anahid Mrad (under 12 F), Riccardo Costalonga (under 12 O), Lavinia Cara Romeo (under 14 F), Manfredi La Barbera (under 14 O), Sara Di Fabio (under 16 F), Leonardo Maglioni (under 16 O), Aleksandra Shvedova (under 18 F), Niccolò Casadio (under 18 O)
Citiamo anche i premi per Regione, Provincia e società assegnati:
REGIONE
1) Lombardia
2) Sicilia
3) Emilia Romagna
PROVINCIA
1) Milano
2) Palermo
3) Torino
SOCIETÀ
1) Accademia Scacchistica Milanese
2) Palermo Scacchi
3) Circolo Scacchistico Bolognese

I campionati hanno avuto anche un forte impatto anche sul territorio: tra giocatori, accompagnatori e familiari si può calcolare che almeno 2.500 persone  abbiano  affollato alberghi, residenze, bar e ristoranti di Salsomaggiore e Tabiano Terme, portando un grande beneficio turistico in un periodo dell’anno in cui il turismo termale è in stasi.

 

FESTIVAL INTERNAZIONALE: ORMAI CI SIAMO!

Mancano pochi giorni al festival internazionale che abbiamo organizzato allo Stadium (RDS) Genova della Fiumara. L’open A (nove turni) inizia sabato 13 luglio, mentre i tornei B  e C  partiranno martedi 15 (sette turni). Conclusione per tutti  venerdi 19 luglio.

Con un montepremi di 7000 euro, prevista la partecipazione di giocatori di grossa levatura tecnica, fra cui il grande maestro belga Igor Glek, il grande maestro croato Lalic, il top player indiano Himal Gusain.

Per i ritardatari è ancora possibile la registrazione su www.vesus.org  per non mancare a questo appuntamento da non perdere..

Nel corso delle giornate dell’evento, inserito all’interno del programma di Genova Capitale Europea dello Sport 2024, sono previsti anche una simultanea (lunedi 15 alle ore 10) tenuta da un grande maestro e un torneo blitz omologato (mercoledi 17 luglio alle ore 21)

 

SCACCHI E YOGA AL CIRCOLO

Dal 17 al 21  e dal 24 al 27 giugno si è svolto  il secondo corso estivo al Circolo, dedicato agli scacchi e allo yoga. Alan Rodriguez, Dante Fabbricini, Raffaele Di Paolo e, per la parte dell’insegnamento yoga, Edoardo Iosimi, hanno guidato i ragazzi in questa nuova esperienza, Dalle 8.30 alle 9,40 circa  Edoardo Iosimi, che ha decenni di esperienza,  ha guidato i ragazzi a conoscere i rudimenti dello yoga meditativo, di grande aiuto alla concentrazione non solo negli scacchi ma anche a scuola  e potenzialmente nella vita di tutti i giorni. Poi dalle 10 in poi lezioni di scacchi, tornei di allenamento e, dopo l’interruzione del pranzo, ripresa delle attività  pomeriggio fino alle ore 16.

 

GRAND PRIX DI GIUGNO: SCACCHI MEGLIO DEL CALCIO

Sabato 29 giugno Filippo Barbero si è aggiudicato la tappa mensile del grand prix semilampo al Circolo  con sei punti su 7, distanziando di una lunghezza Menichini, Silvestri, Durdevic e Denise Dicu. Proprio lei è stata l’autentica sorpresa di questo bel  pomeriggio scacchistico.

Qualche giocatore ha rinunciato all’ultimo momento a partecipare, data la concomitanza alle ore 18 della partita della nazionale azzurra ai campionati europei di calcio, ma , data la prestazione priva di nerbo  dei nostri, avranno sicuramente avuto modo di pentirsi dell’assenza  al grand prix.

  1. Barbero Filippo punti 6/7
  2. Menichini Massimo 5
  3. Silvestri Giuseppe 5
  4. Durdevic Radoslav 5
  5. Dicu Denise 5
  6. Baggiani Fabio 4
  7. Dordoni Riccardo 4
  8. La Licata Matteo 4
  9. Bottaro Mario 4
  10. Berni Mauro 3,5
  11. Iosimi Edoardo 3,5
  12. Gutierrez Joy 3
  13. Melikov Rustam  3
  14. Dionisio Daniele 3
  15. Hossein Mohammed 3
  16. Zunino Mattia 3
  17. Camera Giampaolo 2
  18. Odicino Marco 1.5
  19. Zheng Lisheng 1,5

GENOVA: IL NORVEGESE HOLM A PUNTEGGIO PIENO DAVANTI A PASSEROTTI
Il favoritissimo MI norvegese Kristian Stuvik Holm ha dominato la sesta edizione del Festival Weekend “Hotel Mediterranée”, disputata a Genova dal 21 al 23 giugno. Holm, Elo 2483, ha concluso con un perentorio 5 su 5 nell’open A (Elo > 1800), staccando di una lunghezza e mezza il MF romano Pierluigi Passerotti, secondo anche nel ranking di partenza.

Il 14enne milanese Carlo Andrea Abategiovanni, numero 17 di tabellone, ha conquistato il bronzo chiudendo alla guida del folto gruppo a 3, composto anche, fra gli altri, dal francese Ilf Bencheikh e  da  Radoslav Durdevic, terzo e quarto rispettivamente in ordine di rating.

 


Il savonese Stefano Damele ha vinto, invece, il torneo B (Elo 1600-1800) con 4,5 punti su 5, staccando di mezza lunghezza i genovesi Mario Bottaro e Andrea Nucera.

Hanno arbitrato AF Sergio Nanni e  AR Giuliano Galliani.

Nell’open C (Elo < 1600), il genovese  Jacopo Galluccio, ha chiuso in vetta con 4 punti su 5, superando per spareggio tecnico il francese Yves Aurogallo; terzi a 3,5 i genovesi Edoardo Valle e Guglielmo Marenco. L’evento ha contato ai nastri di partenza 64 giocatori, provenienti da tre Paesi diversi, tra cui un MI e un MF nel gruppo principale.
Risultati: https://vesus.org/event/aDd6ldEW

ACQUI TERME:VITTORIA DEL FRANCESE POURQUET. BUON TORNEO DI MOLINA
Il maestro francese Matthieu Pourquet ha vinto l’edizione 2024 dell’open internazionale di Acqui Terme (Alessandria), disputata dall’8 al 16 giugno. Pourquet, che partiva con il numero tre di tabellone, si è imposto in solitaria con 7,5 punti su 9.

Alle spalle del vincitore, il maestro bolognese Alex Dobboletta, vincitore dell’edizione 2023 del torneo al Novotel di Genova,  si è aggiudicato l’argento a quota 7, staccando di un’intera lunghezza un quartetto a 6 guidato dal MI salernitano Duilio Collutiis, che ha superato per spareggio tecnico Oleg Romanishin, il nostro MF  Fabrizio Molina e il MI varesotto Renzo Mantovani.

Fabrizio, giunto al quinto posto, non può che essere soddisfatto per il bel torneo, dove ha potuto giocare  con una leggenda vivente come quella di Oleg Romanishin,

Nel torneo over 50, invece, il GM inglese Keith Arkell si è imposto nettamente, mentre il maestro biellese Marco Ubezio l’ha spuntata infine nel torneo riservato agli over 65,

All’evento hanno preso parte in totale 93 giocatori, provenienti da dodici Paesi diversi, tra cui due GM e tre MI.
Risultati: https://chess-results.com/tnr882462.aspx
.

 FORNI DI SOPRA: LO SPAGNOLO CASTELLANOS RODRIGUEZ RE IN SOLITARIA

Lo spagnolo MI Renier Castellanos Rodriguez si è aggiudicato la quindicesima edizione dell’open internazionale delle Dolomiti, ospitata a Forni di Sopra, in Friuli-Venezia-Giulia, dall’8 al 15 giugno.  Era il numero due di tabellone, il MI spagnolo ha concluso solitario e imbattuto in vetta con 7 punti su 9, staccando di mezza lunghezza la MI e campionessa italiana Olga Zimina e il 20enne indiano A. Kumaresh, solo ventottestimo nella griglia di partenza.
Nell’open B l’undicenne indiano G. Darshan, trentesimo in ordine di rating (!), ha sorpreso tutti, chiudendo in vetta con 7,5 punti su 9 Alla manifestazione hanno preso parte in totale 100 giocatori, in rappresentanza di dodici Paesi, fra i quali due GM, quattro MI e tre MF nel gruppo principale.
Fra i nostri giocatori xhe hanno partecipato Massimo Rivara, Stefano Roversi e Sergio Nanni.
Risultati: https://vesus.org/tournament/nji_VzKy
SU SCACCHITALIA UNA GRANDE INCHIESTA: “PERCHE’ POCHE DONNE GIOCANO A SCACCHI?”
Il numero di “Scacchitalia” appena pubblicato è stato dedicato in buona parte a un’inchiesta che cerca di indagare una delle questioni più difficili da risolvere: perché ci sono così poche donne che giocano a scacchi? I numeri sono chiari: nonostante una crescita costante negli anni, le tesserate in Italia sono solo il 19 per cento del totale, e se si parla di giocatori con Elo Fide la proporzione è ancora peggiore. Ma è un problema che accomuna tutti i Paesi europei, e perfino quelli in cui gli scacchi sono lo sport nazionale.
Abbiamo affrontato il problema dal punto di vista legislativo, per poi dare la parola a una neurologa (si può giustificare il dato con una “differenza” cerebrale tra uomini e donne?) e a un filosofo, oltre che a tre delle più promettenti giovani promesse italiane. La conclusione che ne emerge è che alla base di questa mancanza di donne non ci sono qualità o doti innate, ma ostacoli socio-culturali, che possono e debbono essere rimossi. Ed è questa la politica che cercano di seguire FIDE e FSI, nel tentativo di raggiungere nei prossimi anni la parità tra i sessi, anche negli scacchi.
L’inchiesta potete leggerla interamente, e valutarla, su “Scacchitalia”, scaricabile gratuitamente dal sito www.federscacchi.com/fsi/. Buona lettura.

FAUSTINO ORO, DIECI ANNI E 8 MESI DIVENTA IL PIU GIOVANE
MAESTRO INTERNAZIONALE DELLA STORIA DEGLI SCACCHI
Lo descrivono tutti come di un autentico “fenomeno” e qualche mese fa ha fatto parlare di sé per aver sconfitto persino Magnus Carlsen in una partita “bullet” con un minuto a disposizione. Da ieri Faustino Oro, argentino di dieci anni e otto mesi, è entrato definitivamente nella storia del nostro sport, conquistando il titolo di Maestro Internazionale grazie alla norma ottenuta in un torneo a Barcellona. Oro diventa così il più giovane scacchista ad aver conquistato il rango di Maestro Internazionale.
Un primato che promette davvero bene. Oro strappa il record (per un solo mese) allo statunitense Abhimanyu Mishra, che oggi è gia’ un fortissimo GM. Nell’elenco dei dieci più giovani Maestri Internazionali ci sono anche Praggnanandhaa, Gukesh, Karjakin, Abdusattorov, Sindarov, e insomma quasi tutta l’aristocrazia scacchistica attuale. Si profila quindi per Faustino un futuro tutto d’Oro.
PROROGATA AL 31 DICEMBRE 2024 LA NOMINA DA PARTE DELLE ASD
DEL RESPONSABILE SAFEGUARDING
Una comunicazione del Coni proroga l’obbligo di nomina del responsabile safeguarding dal 1° luglio al 31 dicembre 2024.
Ecco il comunicato:
“Con la presente per comunicare che, con delibera presidenziale n. 159/89, assunta in data odierna, anche in attesa della emanazione del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri o dell’Autorità politica da esso delegata in materia di sport, di cui all’articolo 33, comma 6, del d.lgs. n. 36/221, si è provveduto a prorogare sino al 31 dicembre 2024 il termine di cui al punto 3 della deliberazione del Consiglio Nazionale n. 255 del 25 luglio 2023, secondo il quale le “Associazioni e le Società sportive affiliate devono nominare entro il 1° luglio 2024 un Responsabile contro abusi, violenze e discriminazioni, con lo scopo di prevenire e contrastare ogni tipo di abuso, violenza e discriminazione sui tesserati nonché per garantire la protezione dell’integrità fisica e morale degli sportivi, anche ai sensi dell’art. 33, comma 6, del d.lgs. 36/2021”.
Ricordiamo alle Asd affiliate alla Federazione Scacchistica Italiana (FSI), che, sulla base delle “Linee guida per la predisposizione dei modelli organizzativi e di controllo” approvate dal Presidente il 31 agosto 2023, che potete trovare sul sito federale www.federscacchi.com/fsi/ alla voce “Documenti” e poi “Regolamenti”, ogni Società deve nominare entro un Responsabile safeguarding, vale a dire un tesserato che vigili sulla difesa dalle discriminazioni, dagli abusi, dalle violenze fisiche e morali su minoranze o soggetti deboli.
Citiamo il passo delle “Linee guida” che stabilisce tale obbligo:
“Allo scopo di prevenire e contrastare ogni tipo di abuso, violenza e discriminazione sui tesserati nonché per garantire la protezione dell’integrità fisica e morale degli sportivi, anche ai sensi dell’art. 33, comma 6, del d.lgs. n. 36 del 28 febbraio 2021, le Associazioni e le Società sportive affiliate nominano… un responsabile contro abusi, violenze e discriminazioni.
La nomina del responsabile di cui al comma 1 è senza indugio pubblicata sulla homepage dell’Affiliata, affissa presso la sede della medesima nonché comunicata al responsabile federale delle politiche di Safeguarding”.
Il nome del Responsabile Safeguarding va quindi comunicato alla FSI sulla casella safeguarding@federscacchi.it che sarà la casella di posta adibita alle comunicazioni safeguarding. Il termine ultimo per la nomina però slitta, come detto, dal 1° luglio 2024 al 31 dicembre 2024.
Inoltre, come viene scritto ancora nelle “Linee guida”, “ogni Affiliata entro un anno dall’adozione delle presenti linee guida è tenuta a predisporre un modello organizzativo e un codice etico al fine di prevenire molestie, violenze e discriminazioni nell’attività sportiva”. . Naturalmente anche il Circolo si adeguerà alla normativa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.