Crea sito

Novotel: the final countdown!

By  | Aprile 1, 2019 | Filed under: Notiziario

NOVOTEL: CONTO ALLA ROVESCIA!

Mancano pochi giorni alla ventiduesima edizione del Festival di Primavera, che anche quest’anno si svolgerà nelle accoglienti sale del Novotel di Genova ovest. Arbitri designati della manifestazione, che l’anno scorso raggiunse il risultato record di 83 partecipanti, sono Lorenzo Algeri, ACN, arbitro principale, e Massimo Lagomarsino, ACN, collaboratore.

Sul portale VESUS stanno arrivando le ultime preiscrizioni al torneo, che anche quest’anno sta incontrando i favori dei giocatori. Il primo turno inizierà Venerdi 5 Aprile alle ore 20. Si raccomanda la presenza entro le ore 19,30 onde potere regolarizzare le iscrizioni Raggiungere la sede di gioco è facile, data la sua posizione strategica, vicina a autostrade, stazioni ferroviarie, fermate mezzi pubblici.

Autostrade: uscita di Genova Ovest per chi proviene da est (A12) e da nord (A7); per chi proviene dalla A10 (ponente) uscita Genova-Aeroporto, per poi proseguire sulla viabilità ordinaria in direzione della successiva Sampierdarena.

Treni: le stazioni FS più vicine sono: Genova Sampierdarena e Stazione Genova Principe.

Dalla stazione di Sampierdarena bus (fermata Cantore 1/Montano): n. 1, 18, 20 (scendere a fermata Cantore 5/Col, durata viaggio 6’).

Da Genova Principe bus (scendere fermata Cantore 2/Col) n. 3, 18 (durata viaggio 10’)

GRAND PRIX: DUELLO FRA MAESTRI

È stata una bella e partecipata gara quella del grand prix semilampo disputato il pomeriggio di Sabato 30 marzo al Circolo. Su tutto ha prevalso  la sfida  per la vittoria tra i due maestri fide Brun e Manfredi, questa volta ad appannaggio di Dario (pari lo scontro diretto). Sul podio al terzo posto Andrea Carosso, a 5 punti, mentre con lo stesso punteggio, quarto, è arrivato Matteo Parisi.

Erano ventotto i giocatori partecipanti. Premiati i primi tre assoluti, mentre i quattro premi di fascia (ognuna delle quali composta da circa sei giocatori) sono andati a Matteo Parisi, Alessandro MandoliniCarlo Tanas e Ivano Calà.

Classifica Grand Prix Marzo

  • 1. Dario BRUN p. 6,5
  • 2. Vincenzo MANFREDI p. 6
  • 3. Andrea CAROSSO p. 5
  • 4. Matteo PARISI p. 5
  • 5. Nicola MAIORI p. 4,5
  • 6. Alessandro MANDOLINI p. 4,5
  • 7. Massimo RIVARA p. 4,5
  • 8. Shaaban ABD EL GAWAD p. 4
  • 9. Pierdante LANZAVECCHIA p. 4
  • 10. Tihomir NIKOLAJEVIC p. 4
  • 11. Carlo TANAS p. 4
  • 12. Federico CIRABISI p. 3,5
  • 13. Mauro BERNI p. 3,5
  • 14. Claudio NICOLIS p. 3,5
  • 15. Giuseppe CHIESA p. 3,5
  • 16. Ivano CALA’ p. 3,5
  • 17. Antonello CESARINI p. 3,5
  • 18. Lorenzo BENEDETTI p. 3,0
  • 19. Roberto DEL NOCE p. 3,0
  • 20. Fabio BAGGIANI p. 3,0
  • 21. Riccardo DORDONI p. 3,0
  • 22. Leandro PESCE p 3,0
  • 23. Giacomo VALLARINO p. 2,5
  • 24. Giampaolo CAMERA p. 2,5
  • 25. Goran JOVANOVIC p. 2,0
  • 26. Marco CONTI p. 1,0
  • 27. Marcello CAROZZO p. 1,0
  • 28. Lorenzo DANESI p. 1,0

Il Circolo Scacchistico Genovese Luigi Centurini

SABATO 4 MAGGIO 2019

Organizza nel salone del Cral-AMT di via Ruspoli 5 un torneo rapid UNDER 16

Valido come qualificazione alla finale CIG Under 16 2019 e come variazione Elo Rapid Fide

Turni di gioco: 5

Tempo di riflessione: 30 minuti a testa per l’intera partita.

Quote di iscrizione: euro 10.

Formula di gioco: Torneo unico, oppure torneo per categorie, in base al numero di partecipanti.

Verranno comunque stilate distinte classifiche per ogni categoria.

Abbinamenti con il sistema svizzero.

Si applica il regolamento FIDE per il gioco rapido, senza obbligo di segnatura delle mosse.

Il giocatore che non si presenterà al tavolo di gioco entro 15 minuti dall’inizio turno avrà partita persa.

La manifestazione è aperta a tutti i giocatori in possesso della tessera FSI per l’anno in corso, nati dopo il 31-12-2002.

Chi non è in possesso della tessera potrà regolarizzarsi al momento dell’iscrizione.

Per giocatori stranieri residenti in Italia vige quanto previsto dall’art. 5.5.5 del Regolamento del Campionato Italiano Under 16 e dell’ art. 0.2 del Regolamento Campionati Nazionali.

Il torneo è valido per la qualificazione alla finale del Campionato Italiano Giovanile Under 16, nella misura del 10% dei giocatori e delle giocatrici meglio classificati per ogni fascia di età, che abbiano realizzato almeno 2 punti. Dal conteggio sono esclusi i giocatori di categoria nazionale e magistrale (già qualificati di diritto). L’evento è suddiviso in tornei Assoluto e Femminile per ciascuna fascia di età (U8-U10-U12-U14-U16). I tornei potranno essere accorpati se il numero dei partecipanti non consente lo svolgimento di gare separate; in ogni caso saranno redatte classifiche separate ai fini della qualificazione alla finale CIG 2019. Spareggi in caso di ex-aequo come da regolamento CIG.

Conferma pre-iscrizioni e chiusura iscrizioni ore 14,00 del 4 maggio .

Primo turno ore 14.30 e a seguire gli altri turni

Premiazione ore 19-19.30

Coppa ai primi classificati di ogni torneo (Assoluto e Femminile) e medaglia di partecipazione per tutti

Informazioni e iscrizioni: 3408930618 (Cusato) 3336811067 (Marco Faggiani) VESUS

ALLIEVI : 2003-2004 CADETTI: 2005-2006

GIOVANISSIMI : 2007-2008

PULCINI : 2009-2010

PICCOLI ALFIERI : 2011-2012

L’iscrizione alla manifestazione comporta l’accettazione totale e incondizionata del bando regolamento e di eventuali modifiche che si rendessero necessarie per il buon esito della manifestazione. La partecipazione alla manifestazione sottintende il consenso di ogni giocatore alla pubblicazione di alcuni dati personali (cognome, nome, categoria, Elo) nonché del risultato conseguito sui siti internet della FSI, del Comitato Regionale e sul web in generale. Per i minori tale consenso è dato dai genitori o da chi esercita la patria potestà.

AD ARTEMIEV LA CORONA EUROPEA

Da https://www.oasport.it

Federico Rossini

Le attese sono state confermate: Vladislav Artemiev, 21 anni compiuti da pochissime settimane, dopo i Campionati Europei blitz dello scorso dicembre conquista anche quelli assoluti. La città è la stessa, Skopje, capitale della Macedonia del Nord. Gli basta l’ultima patta, contro l’indomito israeliano Maxim Rodshtein (che, con il Bianco, ha puntato tutto sulla celebre variante Najdorf della Difesa Siciliana con 6. f3), per assicurarsi la vittoria finale, poiché il polacco Kacper Piorun (terzo), l’unico che avrebbe potuto superarlo per spareggio tecnico, si divide il mezzo punto il tedesco Liviu-Dieter Nisipeanu. A raggiungere Artemiev con 8.5 punti è lo svedese Nils Grandelius, che però chiude al secondo posto in quanto, nonostante il suo successo sull’ungherese Benjamin Gledura, la media ELO degli avversari affrontati, primo criterio di spareggio, è inferiore di 5 punti: 2600 contro 2595.

Con il risultato conseguito, Artemiev si porterà con ogni probabilità al tredicesimo posto nella prossima classifica mondiale, che uscirà ad aprile, a pochissima distanza dal decimo, che nella classifica in tempo reale è l’armeno Levon Aronian, ma nel ranking ufficiale di marzo è l’americano Wesley So. Inoltre, il russo sfonda certamente quota 2750 punti ELO (teoricamente sono 2754.4, ma dovrebbero essere arrotondati a 2754).

Nel gruppo a 8 punti, dopo Piorun, la classifica segue questo ordine: Maxim Rodshtein (Israele, quarto), Ferenc Berkes (Ungheria, quinto), David Anton Guijarro (Spagna, sesto), Liviu-Dieter Nisipeanu (Germania, settimo), Sergei Movsesian (Armenia, ottavo), Niclas Huschenbeth (Germania, nono), Grigoriy Oparin (Russia, decimo), Eltaj Safarli (Azerbaigian, undicesimo).

Per quanto riguarda gli italiani, il migliore è Daniele Vocaturo, che chiude con una brillante vittoria sul russo Semyan Lomasov e guadagna il 56° posto finale a 7 punti, frutto di cinque vittorie, quattro patte e due sconfitte. Conclude a 6.5 Luca Moroni, che patta senza troppi rischi con il russo Kirill Alekseenko. Pier Luigi Basso e Michele Godena decidono di non farsi del male a vicenda nel derby toccato loro in sorte e si dividono equamente il mezzo punto e il destino di chiudere a quota 6. A tal proposito, va sottolineato l’ottimo europeo di Godena, che per tantissimi anni ha retto praticamente da solo le sorti degli scacchi in Italia dopo l’epopea di Sergio Mariotti e che, alla soglia dei 52 anni, ha superato benissimo un periodo di appannamento. Patta, e conclude a 5.5 un ottimo torneo, Edoardo Di Benedetto contro il georgiano Noe Tutisani, mentre Lorenzo Lodici si fa sorprendere dall’inglese James P. Jackson e rimane fermo a 5. Le tre rappresentanti femminili chiudono in maniera un po’ diversa: le sconfitte contro lo sloveno Zan Tomazini e lo spagnolo Gerard Ayats Llobera lasciano Tea Gueci a 4.5 e Desirée Di Benedetto a 4. Quest’ultima viene raggiunta da Maria Andolfatto, che termina il torneo con la vittoria sul macedone Mile Trajkovski.

Andiamo dunque a vedere il podio finale, i migliori giocatori per categoria d’età e i piazzamenti degli italiani.

CLASSIFICA FINALE EUROPEI INDIVIDUALI 2019
1. Vladislav Artemiev (Russia) 8.5
2. Nils Grandelius (Svezia) 8.5
3. Kacper Piorun (Polonia) 8.0
56. Daniele Vocaturo 7.0
85. Luca Moroni 6.5
133. Michele Godena 6.0
139. Pier Luigi Basso 6.0
187. Edoardo Di Benedetto 5.5
220. Lorenzo Lodici 5.0
269. Tea Gueci 4.5
294. Desirée Di Benedetto 4.0
311. Maria Andolfatto 4.0

Viene ufficialmente classificato come 315° Alessio Valsecchi, che però ha chiuso il torneo dopo otto turni (era a 3.5), probabilmente a causa di uno stato febbrile che lo ha colto fin dalla sesta giornata.

MIGLIOR UNDER 20: Benjamin Gledura (Ungheria) 7.5
MIGLIOR UNDER 18: Paulius Pultinevicius (Lituania) 7.5
MIGLIOR UNDER 16: Vincent Keymer (Germania) 6.5
MIGLIOR UNDER 14: Volodar Murzin (Russia) 6.0
MIGLIOR DONNA: Aleksandra Goryachkina (Russia) 6.5
MIGLIOR OVER 50: Boris Gelfand (Israele) 7.0

Da sottolineare l’impresa, perché di impresa si tratta, di Pultinevicius, unita al calo di Esipenko: non solo il lituano (già giustiziere di Rauf Mamedov, anche se l’azero è apparso in pessima condizione) si è preso un ruolo che non sembrava poter essere suo, ma lo ha fatto con ancora addosso il titolo di Maestro Internazionale, riuscendo ad arrivare 15° con un rating ELO nettamente inferiore a quello di tanti altri. Per comprendere la portata di quanto compiuto da Pultinevicius, di MI nei primi cento ce ne sono solo 12, e nessuno entro i primi 40.

Come ultima annotazione, va notato che i primi 22 entrano a far parte del lotto dei partecipanti della World Cup (a Khanty-Mansiysk in novembre), un torneo con tabellone tennistico a 128, a eliminazione diretta, i cui primi due si qualificano per il Torneo dei Candidati, dal quale uscirà, nel 2020, lo sfidante del norvegese Magnus Carlsen per il prossimo match mondiale.

Genova, Campionato Provinciale 2018