Rocco Vairo sbanca il Grand Prix di Maggio

By  | Giugno 2, 2022 | Filed under: Senza categoria

 

 

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona, scacchi e attività all'aperto

Rocco Vairo  – neo candidato maestro –  ha sbancato con un significativo en plein da incorniciare, sette punti su sette, il grand prix semilampo che si è disputato nei locali del Circolo Sabato 28 maggio. È la seconda volta quest’anno. Sul podio Giuseppe Silvestri e Daniele Cantoro, entrambi a 5,5.

Anche questa tappa del torneo si è arricchita con alcune significative presenze, a cominciare da cinque giovanissimi (Davide Aiello, Aurelio e Flaviano Polverini, Giacomo e Valentino Cai),  da Anna Shabalova, ricercatrice russa all’Istituto Internazionale di Tecnologia, dove tutti gli anni  organizziamo un torneo, da Abel Stanica, giovane studente promettente. Proprio l’entusiastica partecipazione dei  ragazzi, in buona parte provenienti dalla scuola americana di Genova, ci sta inducendo a proporre un nuovo progetto, ricco di potenzialità: un grand prix dei piccoli, un torneo junior, rivolto in particolare alla fascia d’età delle scuole primarie, che avrà cadenza mensile, coordinato da Paolo Aiello.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 2 persone, scacchi, attività all'aperto e spazio al chiuso

 

  1. Rocco VAIRO p.7
  2. Giuseppe SILVESTRI p. 5,5
  3. Daniele CANTORO p. 5 5
  4. Davide CUSATO p. 5
  5. Dante LANZAVECCHIA p. 4,5
  6. Giuseppe CHIESA p. 4,5
  7. Massimo RIVARA p. 4
  8. Paolo AIELLO p. 4
  9. Andrii KORZUN p. 4
  10. Riccardo DORDONI p. 4
  11. Massimo MENICHINI p. 4
  12. Joy GUTIERREZ p. 4
  13. Pietro TARABLE p. 4
  14. Giancarlo BADANO p. 3,5
  15. Claudio NICOLIS p. 3,5
  16. Giorgio SABBA p. 3,5
  17. Angelo VALENTINI  p. 3
  18. Abel STANICA p. 3
  19. Denise DICU p. 3
  20. Anna SHABALOVA p.3
  21. Giampaolo CAMERA p.2
  22. Leonardo CIMINO p.2
  23. Aurelio POLVERINI p.2
  24. Davide AIELLO p.2
  25. Flaviano POLVERINI p. 2
  26. Giacomo CAI p.1
  27. Valentino CAI p.1

 

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 8 persone, scacchi e spazio al chiuso

 

 

ALASSIO: SANGUINETTI E DE MARTINO IN EVIDENZA

Domenica 29 è terminato, presso la Bocciofila Alassina, il secondo open internazionale di Alassio, che ha visto il successo del MF Pierluigi Passerotti, dopo che il  favorito MF Paolo Formento si è ritirato dopo il terzo turno. Organizzazione del Pantigliate Scacchi e partecipazione di 36 giocatori (per il punteggio, tre punti alla vittoria e uno alla patta). Passerotti ha vinto a 13 punti, distanziando di due punti Marco Brenco, Giansalvo Cirrincione, Andrea Mori e Serge Cairo. Ma quello che vogliamo sottolineare è la brillante prestazione dei due nostri giovani alfieri, Edoardo Sanguinetti,  sesto posto a 10 punti, e Daniele De Martino, undicesimo a 8 punti.

 

DOMENICA CENTURINI A NIZZA

Domenica 5 giugno si svolgerà l’incontro amichevole tra il  nostro Circolo e il Riviera Chess Club di Nizza, il secondo club francese nel 2022!  Dodici saranno i nostri soci alle scacchiere: Rocco Vairo, Agostino Petrillo,  Tommaso Bricola, Giovanni Bricola, Eleonora Montagnani, Davide Cusato, Pierdante Lanzavecchia, Matteo La Licata, Giorgio Sabba, Sergio Nanni, Giulio Galliani, Enrico Gardini. Due giocatori di belle speranze (l’abbiamo appena visto ad Alassio) fanno da “trade union” fra i due club, Daniele De Martino e Edoardo Sanguinetti, soci di entrambi i circoli. Il torneo avrà cadenza rapid per sei turni di gioco.

Una sfida naturalmente all’insegna dell’amicizia e dello scambio culturale. La realtà scacchistica del Riviera Chess Club è molto interessante, in particolare per l’attività fortemente rivolta nel settore giovanile. Si giocherà in particolare presso il Riviera Chess Academy (aperta nel 2021) in rue Scaliero 5, nel quartiere di Piazza Garibaldi. Gli amici francesi ci verranno a trovare a settembre per il match di ritorno.

 

L’ITALIA ALLE OLIMPIADI

I selezionatori Loek van Wely e Fabrizio Bellia  hanno scelto i giocatori delle due squadre che difenderanno i colori azzurri alle Olimpiadi di Chennai in India, in programma dal 28 luglio al 10 agosto 2022.

Ecco i nomi della squadra:
Daniele Vocaturo, Luca Moroni, Lorenzo Lodici, Francesco Sonis, Sabino Brunello
Il selezionatore Fabrizio Bellia, con l’assistente tecnico Michele Godena, ha comunicato anche  i nomi delle cinque atlete che rappresenteranno l’Italia nel campionato femminile: Marina Brunello Olga Zimina, Tea Gueci, Marianna Raccanello, Elisa Cassi.
PRONTE LE SQUADRE PER I MONDIALI SENIORES DI ACQUI
CI SARA’ ANCHE NONA GAPRINDASHVILI L’ANTI “REGINA DEGLI SCACCHI”
Ci sono anche Molina, Carosso e Nanni
Quarantacinque squadre, oltre duecento atleti provenienti da tutto il mondo, e una Campionessa mondiale. Si profila davvero un evento straordinario il Mondiale seniores a squadre, in programma ad Acqui Terme dal 20 al 29 giugno. Pochi giorni fa si sono chiuse le iscrizioni, e quindi ora è possibile conoscere il nome delle “star” che verranno a giocarsi questo titolo messo in palio dalla Fide.
Tra gli over 50 la squadra da battere è certamente Inghilterra 1, che schiera dei nomi noti a tutti gli appassionati, tra cui spiccano Nigel Short e Michael Adams. Subito dopo gli Usa, il cui giocatore di punta è Gregory Kaidanov, e nelle cui file gioca anche Alexander Shabalov. Quinta del ranking l’Italia con Fabrizio Bellia, capitano giocatore (oltre che Campione europeo seniores in carica), Michele Godena, Giulio Borgo, Alberto David e Carlos Garcia Palermo. L’Italia schiera altre due formazioni, “Italia Asti sempre uniti” (Carosso, Bosca, Beccaris, Thoux e Ronzano) e “Acqui Terme” (Molina, Badano, Benazzo, Nanni, Vinciguerra), ovviamente non all’altezza delle migliori, almeno in teoria.
Ma è nella Georgia, terza del ranking, che c’è la presenza più prestigiosa. Vale a dire Nona Gaprindashvili, per sedici anni (dal 1962 al 1978) Campionessa del mondo femminile, e prima donna ad aver ricevuto il titolo di Grande Maestro. La Gaprindashvili, che ha 81 anni ed è Campionessa seniores femminile in carica, ha avuto di recente un momento di nuova popolarità per aver fatto causa ai produttori di “La regina degli scacchi”, in quanto il telefilm oscurava e addirittura negava i suoi successi negli anni ’60.
Veniamo alle squadre over 65. Qui la prima del ranking è Israele, capitanata da Yehuda Gruenfeld, seguita dall’Inghilterra, in cui spicca il nome di John Nunn. Poi due squadre tedesche e la Francia. Presente anche la squadra “Italia Alessandria” (Sibille, Baruscotti, Gemma, Del Nevo, Guerci).

DAL 16 GIUGNO LO SPETTACOLO DEL TORNEO DEI CANDIDATI

Sono state pubblicate dalla FIDE le regole che riguardano il Torneo dei Candidati 2022, che prenderà il via a Madrid il prossimo 16 giugno e dal quale uscirà (forse) lo sfidante di Magnus Carlsen per il titolo mondiale, in un match da tenersi nella prima metà del 2023. Com’è noto, infatti, il norvegese è ancora dubbioso circa la possibilità di difendere il titolo iridato (nel frattempo sarà alle Olimpiadi Scacchistiche di Chennai, in piena estate: era dal 2016 che non rappresentava la Norvegia nell’evento).

Il Torneo dei Candidati 2022 sarà giocato da Ian Nepomniachtchi (Russia, ma gioca sotto bandiera FIDE, sfidante al titolo mondiale 2021), Teimour Radjabov (Azerbaigian, wild card dopo aver saltato il 2020-2021 per timori Covid-19), Jan-Krzysztof Duda (Polonia, vincitore della World Cup 2021), Alireza Firouzja (Francia, vincitore del Grand Swiss 2021), Fabiano Caruana (Stati Uniti, secondo del Grand Swiss 2021), Hikaru Nakamura (Stati Uniti, vincitore del Grand Prix 2022), Richard Rapport (Ungheria, secondo del Grand Prix 2022), Ding Liren (Cina, qualificato per rating da numero 2 del mondo ed entrato al posto di Sergej Karjakin, che sconta una squalifica di sei mesi e ha perso il ricorso in tal senso).

Il torneo potrà essere seguito in diretta sul web.

Secondo le regole Fide, qualora il Campione del Mondo o lo sfidante designato dal Torneo dei Candidati dovessero  rinunciare, il posto vacante verrebbe dato al giocatore classificato secondo nella capitale spagnola. Qualora anche questi dovesse rinunciare, si scalerebbe al terzo. Se anche il terzo dovesse dire di no, si smetterebbe di usare la classifica dei Candidati e si utilizzerebbe il giocatore con il miglior rating nella lista ELO FIDE di gennaio 2023.

Il tempo di riflessione è di 120 minuti per 40 mosse, poi 60 per le successive 20 e 15 con incremento di 30 secondi alla volta dalla mossa 61 in avanti. Chi arriverà in ritardo in sala di gioco si vedrà ridurre di 500 euro il prize money, mentre arrivando 15 minuti dopo l’inizio non si avrà penalità economica, ma più semplicemente partita persa. Prima del 40° tratto, salvo tripla ripetizione di posizione, scacco perpetuo o stallo, non è ammessa la patta per accordo.

La grande novità del 2022 è rappresentata dagli spareggi a cadenza veloce in caso di primo posto a pari merito di due o più giocatori.

 

 

 

 

2700chess.com per tutti i dettagli e la lista completa